Parigi 2008: Subaru Impreza Boxer Diesel

di Gabriele Commenta

L’interessate propulsore diesel nella particolare disposizione “Boxer” dei basamenti cilindri, potrebbe essere l’arma vincente di Subaru...

L’interessate propulsore diesel nella particolare disposizione “Boxer” dei basamenti cilindri, potrebbe essere l’arma vincente di Subaru per aprire una breccia nel mercato e nei cuori degli automobilisti europei. All’ormai vicino Salone di Parigi 2008 lo stand Subaru presenterà la gamma ormai completa delle vetture equipaggiate con questo nuovo propulsore diesel.

Difatti a completare la gamma mancava solo la Impreza, nome a cui si associano immediatamente le versioni ad alte prestazioni WRX e STi. La Subaru Impreza, con il diesel boxer, potrebbe rappresentare infatti l’alternativa a Volkswagen Golf, Opel Astra e alla Mitsubishi Lancer Ralliart Sportback.


Con quest’ultima la Impreza condivide un look derivato direttamente dai modelli da competizione. Infatti la Subaru ha quei tratti che richiamano al mondo dei rally e della velocità, l’ampia e grintosa presa d’aria sul cofano ne è un chiaro esempio.

Il design della nuova Impreza è abbastanza lineare con un tocco, come abbiamo appena detto, di sportività ma non estrema. Giusto un accenno di spoiler anteriore e le griglie frontali a ricordare il peso del marchio delle pleiadi nel mondo delle competizioni motoristiche.


La parte più interessante di questa versione della Subaru Impreza è senza dubbio il motore, che come abbiamo detto è l’unico diesel boxer in commercio. I vantaggi sono il peso e le dimensioni contenute visto il largo uso dell’alluminio, e l’assenza di vibrazioni provenienti dal motore.

Il propulsore diesel boxer ha una cilindrata di 2.0 litri (1998 cc.) ed eroga prontamente 150 cavalli con una coppia massima di 350 Nm.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>