Home » Sicurezza stradale e incidenti in Italia

Sicurezza stradale e incidenti in Italia

Gli investimenti nella formazione e nella sicurezza stradale non rappresentano un costo, ma un risparmio rilevante. Enrico Gelpi, Presidente dell’Automobile Club D’Italia, in concomitanza con la presentazione del rapporto 2010 Aci-Istat sugli incidenti stradali, ha non a caso sottolineato come per ogni euro investito nella formazione e nella sicurezza stradale se ne risparmino ben 20 e, cosa ancora più importante, si evita un incidente mortale su tre.

Dal Rapporto Aci-Istat 2010 nel complesso viene confermato il trend relativo al calo degli incidenti accompagnato da una conseguente riduzione del numero dei morti e dei feriti sulle strade del nostro Paese. In particolare, stando ai dati raccolti lo scorso anno dalle Forze dell’Ordine, c’è stato anno su anno un calo dei morti sulle strade del 3,5% a fronte di un calo degli incidenti e dei feriti pari, rispettivamente, all’1,9% e all’1,5%.



CALENDARIO PER LA SICUREZZA DI AUTOSTRADE PER L’ITALIA

Il Rapporto Aci-Istat 2010, elaborando i dati delle Forze dell’Ordine, ci rivela come il giorno con più morti sulle strade sia il sabato, mentre luglio individua sulle strade italiane il mese più pericoloso in quanto con la più alta incidentalità rispetto a tutti gli altri; così come è rappresentata dalle 18 l’ora più critica della giornata.

AUTOVELOX BATTONO GLI ETILOMETRI SULLE STRADE

Nel complesso, inoltre, le autostrade sono più sicure in quanto si verificano meno incidenti rispetto alle tratte urbane; pur tuttavia sulle strade extraurbane in media gli incidenti che si verificano sono più gravi. Lo stesso dicasi di notte, quando c’è un minor rischio di incidenti, ma quando si verificano sono anche più gravi.

Lascia un commento