Catene da neve: cosa bisogna sapere

di Alessandro Bombardieri Commenta

Ormai siamo alle porte dell’inverno, in particolare si avvicina per molte Regioni l’obbligo di montare pneumatici invernali sull’auto o di avere comunque a bordo catene da neve in caso di bisogno.


Assocatene, l’associazione italiana dei principali fabbricanti di catene da neve, vale a dire Maggigroup, Thule (anche con il marchio Konig) e Weissenfels, ha realizzato una campagna informativa ed educativa, rilasciando anche un leaflet di 12 pagine che sarà diffuso in modo capillare sul territorio nei prossimi giorni, in cui vengono spiegati i vantaggi e le caratteristiche delle catene.

Questa campagna pubblicizza tra le altre cose nuove catene da neve tradizionali ma dall’ingombro ridotto, che consentono l’installazione sulle auto con poco spazio dietro la ruota (7, 8 o 9 mm), sulla base di uno specifico elenco di compatibilità. I veicoli non catenabili possono montare le catene ad attacco frontale, ma esistono catene per tutti i veicoli, da quelli industriali e commerciali ai camper, fino ai quad.

OBBLIGO PNEUMATICI INVERNALI 2013/2014

Viene sottolineato che le catene costituiscono un’alternativa a norma di legge alle gomme da neve, con vantaggi come nessun cambio stagionale o costi di stoccaggio, una durata di 10 anni anche con un uso continuo, la possibilità di montaggio senza soste presso i rivenditori seguendo le istruzioni. Assocatene sostiene che l’acquisto di gomme da neve possa essere utile e conveniente solo per chi percorre frequentemente strade che tendono a ghiacciarsi, mentre negli altri casi si potrebbero semplicemente avere le catene a bordo.

Tra i consigli ci sono quelli di non superare i 50 km/h, leggere sempre le istruzioni per il montaggio e per il comportamento di guida, fare una prova di montaggio prima di usarle e seguire le indicazioni di manutenzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>