Come e quando sostituire i tergicristalli

di Alba D'Alberto Commenta

I tergicristalli sono fondamentali e controllarne il corretto funzionamento prima che arrivi il maltempo è essenziale. Ecco alcune indicazioni per capire quando è arrivato il momento di sostituire questi accessori e come portare a termine l’operazione.

Il malfunzionamento dei tergicristalli può essere causato da diversi problemi della vettura. Ci potrebbe essere un guasto al sistema elettrico e allora sarà importante consultare un elettrauto per il controllo del motorino. Oppure potrebbe esserci un problema diverso legato alla rottura del braccio o del telaio, oppure ancora al consumo dei gommini. Nella  maggior parte dei casi, sostituendo i gommini, si risolve il problema.

Possiamo dire inoltre che non c’è un tempo per la sostituzione di questi accessori. Non è come quando bisogna fare il cambio dell’olio o la sostituzione delle gomme. Basta vedere se al passaggio del tergicristallo le spazzole lasciano il vetro pulito o meno.

I tergicristalli sono composti da tre parti, il braccio, il telaio ed i gommini, ma la sostituzione riguarda sempre questi ultimi due, perché se si rompe il braccio è necessario rivolgersi ad un meccanico. L’operazione è piuttosto semplice e tutti, almeno una volta, ci siamo trovati nelle condizioni di farla. Bisogna:

  • alzare il braccio, staccandolo dal vetro,
  • posizionare il telaio perpendicolarmente al braccio, al quale è legato ad incastro.
  • Nel punto in cui il telaio è collegato al braccio, ovvero al centro, ci sono due linguette, premete e spingete delicatamente il telaio verso il basso.
  • A questo punto dovete soltanto toglierlo e agganciare il nuovo, facendo l’operazione all’inverso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>