Volkswagen, lo scandalo cavie umane assume proporzioni grottesche

di Gtuzzi Commenta

volkswagen

Un vero e proprio scandalo. Solamente in questo modo si può definire quello che si è verificato con i test su cavie umane ed animali portati avanti da Volskwagen nel corso degli ultimi anni. Come si può facilmente intuire, l’associazione dei produttori auto europea, Acea, non ha voluto aggiungere altro, se non che la situazione è chiaramente tutto fuorché accettabile.

Volkswagen, quelle ricerche sulle scimmie…

E più passano le ore e più vengono alla luce dei dettagli davvero pazzeschi, che non riguardano solamente i metodi. Infatti, si rabbrividisce solamente a pensare alle ricerche che sono state svolte sulle scimmie con l’obiettivo di verificare gli effetti dell’inquinamento da diesel. E sembra proprio che le nuove soluzioni motoristiche siano decisamente più inquinanti in confronto ai vecchi propulsori.

Cade la prima testa!

La tesi non è campata per aria, ma è sostenuta con autorevolezza dal quotidiano Bild. E la prima conseguenza dello scandalo test su cavie umane è la sospensione del manager Thomas Steg. Si tratta del responsabile del Gruppo che cura la sostenibilità e le relazioni esterne. Il suo incarico rimarrà vacante fino al momento in cui non sarà fatta piena luce sulla vicenda. Così ha deciso il gruppo Volkswagen, più nel bersaglio che mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>