Megayacht Polar Star #100

di Gabriele Amodeo Commenta

Il Polar Star, nonostante sia l’ultimo in classifica, è un possente yacht da 63.4 metri di lunghezza fuori tutto..

Con la recensione del megayacht Polar Star intendiamo iniziare un percorso ascensionale proponendovi i modelli di imbarcazioni presenti nella classifica dei cento yacht privati più grandi al mondo. Il Polar Star è stato costruito nel 2005 dai cantieri Lurssen dai quali è uscito in realtà con un altro nome inciso a poppa, Northern Star.

Il Polar Star, nonostante sia l’ultimo in classifica, è un possente yacht da 63.4 metri di lunghezza fuori tutto, battente bandiera delle isole Cayman, caratterizzato da una elegante livrea blu e bianca.

Gli spazi all’aperto sono decisamene ampi, attrezzati con tutte le comodità che la vita all’aria aperta su una imbarcazione necessita, inclusa una piscina jacuzzi e l’annessa area lounge.
Gli interni sono arredati in stile classico, alcuni ambienti riprendono lo stile provenzale ed altri il country inglese, tutti comunque decisamente sobri e mai opulenti.

Agli ospiti sono riservate sei spaziose suite con servizi riservati, mentre all’armatore è destinato uno spazio immenso, un ponte intero, dove avrà a disposizione una piscina, una palestra, spogliatoi, ben due servizi e una cabina armatoriale con vetri a giorno, posta a pruavia, dalla quale si gode di una vista panoramica, quasi a 360 gradi, del mare.


Il Polar Star è regalmente mosso da una coppia di Caterpillar da quasi 2000 cavalli ciascuno, la sua autonomia è di circa 7.000 miglia nautiche, non è il modo migliore quindi per risparmiare benzina.

Questo Megayacht è adesso diventato una imbarcazione da charter, con un equipaggio fisso di 15 membri. Grazie alla sua particolare prua rompighiaccio può compiere crociere in qualsiasi tratto di mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>