Volvo S60 Polestar inizia la produzione

di Alessandro Bombardieri Commenta

Volvo ha deciso di iniziare la produzione della S60 Polestar, la tre volumi sportiva sviluppata insieme al team ufficiale che porta in gara le auto del marchio scandinavo e grazie all’esperienza del pilota Robert Dahlgren.


Per il momento la produzione e la commercializzazione della Volvo S60 Polestar saranno esclusive per il mercato australiano, con le vendite che dovrebbero iniziare il prossimo mese di giugno ad un prezzo ancora da comunicare. In base alla risposta del pubblico Volvo deciderà se portare la produzione dell’auto anche su altri mercati mondiali.

La Volvo S60 Polestar rispetto all’auto standard si cui si basa è stata completamente stravolta a livello di telaio, con l’aggiunta di ammortizzatori Öhlins regolabili, molle più rigide dell’80% rispetto alla S60 T6, barre antirollio maggiorate, supporti dedicati, cerchi in lega 8×19″ con pneumatici 235/40 e impianto frenante con dischi anteriori da 336×29 mm e posteriori 302×22 mm. Gli elementi come paraurti modificati, splitter anteriore, ala posteriore e diffusore sono stati realizzati anche in funzione di avere una migliore efficienza aerodinamica.

VOLVO R-DESIGN

Sotto al cofano della Volvo S60 Polestar trova spazio il 3.0 sei cilindri in linea turbo della T6, la cui potenza massima è stata portata a 350 CV e 500 Nm, rispettivamente da 304 CV e 440 Nm. Gli interventi sul motore hanno riguardato turbina, scarico, intercooler e gestione elettronica. Il propulsore è abbinato ad un cambio automatico AWF21 a sei marce e alla trasmissione integrale con giunto Haldex modificato da Polestar, capace di inviare più coppia all’asse posteriore e gestire anche il launch control. Lo 0-100 km/h richiede appena 4,9 secondi, la velocità massima è limitata a 250 km/h.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>