Volkswagen Jetta Hybrid al Salone di Detroit 2012

di Alessandro Bombardieri Commenta

Presentata la versione ibrida della Jetta...

Al Salone di Detroit 2012 è stata presentata la nuova Volkswagen Jetta Hybrid, la prima compatta ibrida realizzata su larga scala dal costruttore tedesco.

Si tratta in totale solamente del secondo modello ibrido di VW dopo la Touareg Hybrid, anticipa l’espansione della propulsione ibrida anche ad altri modelli come Golf e Passat.


La Jetta ibrida monta un motore benzina 1.4 TSI abbinato ad un motore elettrico ed un cambio doppia frizione DSG a 7 rapporti. Il motore benzina eroga 150 CV mentre l’elettrico 27 CV, per uno scatto da 0 a 96 km/h in meno di 9 secondi e con consumi dichiarati di 5,2 l/100 km nel ciclo combinato EPA.

VOLKSWAGEN JETTA

Usando la modalità esclusivamente elettrica la Jetta Hybrid può percorrere fino a 2 km ad una velocità massima di 70 km/h. Per ridurre consumi ed emissioni i due motori lavorano assieme per la maggior parte del tempo, recuperando energia quando si decelera fornendo una spinta extra al momento di accelerare. Quando l’energia prodotta è maggiore di quella necessaria, il motore a benzina fa da motogeneratore ricaricando la batteria tramite il motore elettrico.

Il peso totale dell’auto è di 1.500 kg, “per colpa” delle batterie che pesano 35,8 kg e del cambio DSG a 7 marce che pesa 74 kg. Una Jetta normale pesa invece 1.400 kg.

La strumentazione interna è specifica per il sistema ibrido ed indica anche in tempo reale le emissioni di CO2. Il sistema Powermeter prende il posto della classica strumentazione mostrando l’utilizzo dei due motori.

La Volkswagen Jetta Hybrid arriverà nei concessionari americani nel mese di novembre 2012 mentre per quanto riguarda il mercato europeo deve ancora essere stabilita una data.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>