La Toyota lancia ufficialmente la Prius Hybrid Plug-in

di Gtuzzi Commenta

La conferma ufficiale arriva direttamente dalla stessa casa produttrice: la Toyota ha dato, infatti, il via libera alla vendita della nuova Prius Plug-in.
Gli appassionati hanno potuto godersi in anteprima la nuova vettura della Toyota lo scorso settembre presso il Salone di Francoforte.
Un’automobile che presenta un profilo tecnico piuttosto particolare: al suo interno si trovane delle ultimissime batterie agli ioni di litio che prendono il posto di quelle a nichel-idruri: grazie a questa modifica, la ricarica potrà avvenire solamente in un’ora e mezza.


L’automobile, dopo un gran numero di test su strada da parte della casa produttrice si potrà spostare in modalità unicamente elettrica con un’autonomia di circa 23 chilometri.

Per quanto riguarda i consumi, si parla di 2,2 litri ogni 100 chilometri, in base a quanto rivelato dalla casa produttrice.

Da 0 a 100 km/h in soli 10,7 secondi, con una velocità massima che si attesta sui 180 km/h nel momento in cui si muove a benzina e sui 100 km/h quando viene utilizzata in modalità elettrica.

Sicurezza. L’auto può vantare la verifica di stabilità servo-assistito, che permette di tenere sempre sotto controllo l’angolazione delle ruote per garantire una migliore stabilità della vettura.

Il sistema di sicurezza è quello pre-crash: nel momento in cui il veicolo si muove sotto una velocità di 30 km/h consente di escludere che l’automobile non vada contro un ostacolo improvviso.

La Toyota Prius hybrid plug-in ha sopportato anche numerosi test per quanto riguarda l’impatto con i pedoni.
Dal punto di vista della comodità, c’è anche la possibilità di sfruttare la funzione “my room”, che permette di utilizzare completamente le potenzialità elettroniche presenti sul veicolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>