La Mercedes MLC per competere con la BMW X6

di Dario Montrone Commenta

La Mercedes MLC è al centro del progetto C166 che sarà sviluppato parallelamente al restyling di metà carriera della ML..

Il sito della rivista inglese “Car Magazine” ha pubblicato il render della Mercedes MLC che debutterà sul mercato nel 2014. Si tratta della rivale diretta della BMW X6 e permetterà alla Casa della Stella di competere con le nuove concorrenti in arrivo nel segmento delle SUV coupé, quali Audi Q6, Porsche Cajun e la crossover di Jaguar.

La Mercedes MLC è al centro del progetto C166 che sarà sviluppato parallelamente al restyling di metà carriera della ML. Infatti, la MLC rappresenterà la variante coupé a 5 porte della nuova SUV tedesca, con cui condividerà anche l’assemblaggio nell’impianto statunitense di Tuscaloosa, in Alabama. La MLC costerà circa 4.000 euro in più della Mercedes ML, giustificato dal posizionamento più in alto nella gamma.


Inoltre, la Mercedes MLC differirà dalla ML per la differente forma della parte posteriore. Nonostante la carrozzeria sportiva da coupé, la MLC non sacrificherà lo spazio a disposizione dei passaggeri posteriori, perché i sedili saranno avvolgenti e regolabili, mentre l’inclinazione del tetto sarà meno spiovente. Stesso discorso anche per il vano bagagli, dato che il bagagliaio sarà ad alta flessibilità di carico.

MERCEDES ML

Per quanto riguarda le motorizzazioni, la Mercedes MLC sarà disponibile con il nuovo motore a benzina 3.0 V6 biturbo da 333 CV che affiancherà il propulsore 3.0 CDI V6 diesel da 265 CV. Queste due motorizzazioni saranno disponibili anche per la versione ibrida Hybrid Plug-In, in abbinamento all’unità elettrica da circa 50 CV. Inoltre, la vettura sarà equipaggiata anche con il motore a benzina 5.4 V8 aspirato da 435 CV, mentre al top di gamma si porrà la versione sportiva AMG con il propulsore 5.5 V8 biturbo da 544 CV di potenza e 800 Nm di coppia massima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>