Spyker B6 Venator Concept a Ginevra

di Alessandro Bombardieri Commenta

Al Salone di Ginevra 2013 è presente anche la Spyker B6 Venator Concept, un prototipo realizzato dalla Casa olandese Spyker, data quasi per morta e poi invece entrata nella proprietà del gruppo cinese Youngman.


Grazie al modello di produzione che deriverà da questo concept dovrà per forza rilanciarsi la Spyker. Questa Spyker B6 Venator Concept è una sportiva con carrozzeria coupé a 2 posti secchi, lunga 4,35 metri con un passo di 2,50 metri, che monta in posizione posteriore-centrale un motore V6 capace di sviluppare 375 CV, abbinato alla trazione posteriore e ad un cambio automatico a 6 rapporti.

A disegnare il concept è stato direttamente Victor Muller, CEO di Spyker N.V., prendendo ispirazione alle Spyker del passato, aggiungendo però delle importanti novità tecnologiche, infatti la carrozzeria è realizzata interamente in fibra di carbonio, e proprio per questo il peso complessivo dell’auto non supera i 1.400 kg.

Nell’abitacolo vengono sfoggiati diversi materiali pregiati e finiture certosine, come ci hanno abituato quelli della Spyker anche nei modelli precedenti. La pelle usata per il rivestimento dei sedili è stata fornita dalla Royal Hulshof Dutch Tanneries in Lichtenvoorde ed anche internamente ci sono dei componenti in alluminio. Come da tradizione è presente anche la leva del cambio con rinvio a vista, che richiama le origini aeronautiche del marchio.

La Spyker B6 Venator sarà prodotta su ordinazione a partire dal 2014, in base alle personalizzazioni richieste dal cliente, il prezzo potrà oscillare fra i 75.000 euro ed i 100.000 euro, secondo quanto anticipato dal Costruttore olandese al Salone svizzero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>