Subaru Forester premiata con il Top Safety Pick dell’IIHS

di Gtuzzi Commenta


La nuova Subaru Forester si è portata casa un riconoscimento molto importante: si tratta del Top Safety Pick, che è stato rilasciato dall’Istituto dell’Assicurazione per la Sicurezza Stradale, meglio conosciuto come IIHS. La Forester ha ricevuto questo premio per via delle ottime prestazioni che è stata in grado di offrire nel corso dei crash test che sono stati effettuati in Nord America.
Grazie a questo premio, adesso Subaru può aggiungere un altro motivo di vanto al suo palmares: infatti, è l’unico marchio che è stato in grado di ricevere questo riconoscimento per tutti i modelli che sono stati realizzati nel corso degli ultimi quattro anni.

SUBARU FORESTER ESORDIO A LOS ANGELES 2012
Shiro Ohat, ovvero il presidente e CEO di Subaru Canada, ha voluto sottolineare i grandi meriti del marchio asiatico, che è sempre particolarmente attento al tema della sicurezza, che ricopre un ruolo centrale nello sviluppo di ogni vettura all’interno della gamma.
La struttura rinforzata ad anello Subaru è stata testata già da dieci anni e mette a disposizione dell’auto un livello di protezione maggiore, provvedendo ad aumentare la rigidità della struttura che caratterizza l’abitacolo e, al tempo stesso, va ad assorbire l’energia dell’impatto in ciascuna direzione.

SUBARU FORESTER 2014 ECCO GLI INTERNI

Il riconoscimento Top Safety Pick assegnato alla nuova Subaru Forester si caratterizza per premiare tutte quelle vetture che, nel corso dei vari test presi in considerazione dall’IIHS, sono in grado di offrire delle performance di alto livello per quanto concerne la protezione che viene garantita sia a colui che guida che ai passeggeri, in riferimento agli impatti di natura frontale, laterale, posteriore e anche nel momento in cui la vettura si dovesse ribaltare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>