Seat Leon Cupra rivelata

di Alessandro Bombardieri Commenta

È stata svelata finalmente la nuova Seat Leon Cupra, ossia la versione più sportiva della segmento C della Casa spagnola, che propone potenze da 265 o 280 CV, cambio manuale o doppia-frizione DSG, carrozzeria a 5 porte o a 3 porte della versione SC.


Fra le novità estetiche si notano le prese d’aria frontali maggiorate e dotate di nuove griglie a elementi romboidali, uno spoiler sopra il lunotto (compreso nel pack aerodinamico per la versione da 280 CV) e il doppio terminale di scarico. Sulla versione più potente sono presenti anche cerchi in lega da 19 pollici (da 18 sulla versione da 265 CV), pinze freno rosse specifiche della versione Cupra, così come le calotte degli specchietti in nero lucido. Sia all’anteriore che al posteriore sono di serie le luci a LED.

Nell’abitacolo sono presenti elementi unici come il volante, i paddle al volante per comandare il cambio DSG e i sedili sportivi in Alcantara grigio scuro con cuciture bianche, ma in alternativa si possono scegliere rivestimenti in pelle nera con cuciture bianche o sedili a guscio, invece la pedaliera è in alluminio.

NUOVA SEAT LEON

Come già anticipato, sotto al cofano c’è il 2.0 TSI turbo benzina del Gruppo Volkswagen, con iniezione diretta e indiretta di benzina, proposto in due livelli di potenza (265 e 280 CV). La coppia massima di 350 Nm è disponibile tra 1.750 e 5.300 giri/min, la velocità massima è limitata elettronicamente a quota 250 km/h, la versione a 3 porte SC da 280 CV scatta da 0 a 100 km/h in 5,7 secondi con cambio DSG, in 5,9 secondi con cambio manuale, mentre i consumi medi del ciclo di omologazione sono di 6,4 l/100 km (Cupra SC 3 porte con DSG, 6,6 l/100 km Cupra 5 porte DSG) o 6,6 l/100 km (con cambio manuale). Le emissioni di CO2 dichiarate sono rispettivamente di 149 e 154 g/km. Sono di serie lo start&stop e il sistema di recupero dell’energia in frenata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>