Porsche, i motori diesel andranno ben presto in pensione?

di Gtuzzi Commenta

porsche motori diesel

La generazione presente sul mercato dei turbodiesel realizzati da Porsche, con la tecnologia che è stata lanciata per la prima volta nel 2009, potrebbe di fatto finire in soffitta. È quanto è stato svelato, quantomeno tra le righe, da parte del boss del colosso tedesco, Oliver Blume. Si tratta di una prospettiva che si è fatta sempre più concreta per il marchio teutonico, soprattutto dopo l’apertura del fascicolo contro Porsche relativo alle indagini per il dieselgate.

Porsche e i punti in comune con la vicenda Volkswagen

Una contromossa, quella relativi ai motori diesel, che sembra avere tanti aspetti in comune con la vicenda di Volkswagen, in seguito all’emersione dello scandalo legato alle emissioni nocive. Mandare in pensione anticipatamente la tecnologia dei motori diesel TDI, ma al contempo puntando ad un netto sviluppo dei propulsori elettrici.

Il colosso tedesco deve ancora prendere una decisione

In ogni caso, pare che Porsche non abbia ancora le idee chiarissime in merito a tale decisione. Prima della fine dell’anno, però, potrebbe giungere ad una risposta concreta. C’è la certezza, invece, che nel corso dei prossimi 10-15 anni Porsche metterà a disposizione sulle proprie vetture una sorta di mix di propulsori endotermici, ibridi plug-in ed elettrici. I motori elettrici verranno assemblati su una piattaforma che verrà condivisa con Audi e prenderà il nome di PPE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>