Zero elettrica, due nuovi modelli di moto ecologica

di Alba D'Alberto Commenta

Zero Motorcycles ha presentato dei nuovi modelli di moto elettrica. Nel 2016 la gamma di due ruote ecofriendly sale a a 6. Il costruttore californiano infatti ha annunciato il lancio sul mercato di due nuovi modelli green destinati ad avere successo. 

Zero Motorcycles presenterà quindi due nuovi modelli. Il primo si chiama Zero FXS ed è un ispirato alle supermoto. Di base ha 95 Nm di coppia ma il suo peso è contenuto, meno di 140 chili con una serie di componenti sviluppati proprio per garantire un maggiore controllo del veicolo e una maneggevolezza superiore sull’asfalto.

Il secondo modello è molto più aggressivo nella dotazione tecnica e anche nel design. Si chiama Zero DSR ed una coppia di 144 Nm, è molto versatile. Un modello che nessuno esita a definire dual sport, è veloce, è grintoso, ideale per chi vuole sfrecciare sullo sterrato o comunque fuoristrada ma nel pieno rispetto dell’ambiente.

Questi due nuovi modelli della gamma Zero cos’hanno di diverso rispetto ai modelli della precedente stagione? Un nuovo motore che eroga potenza in modo più efficiente, che garantisce un raffreddamento più rapido ma soprattutto ha maggiori capacità termiche rispetto a quelle tradizionalmente conosciute. La traduzione pratica è che abbiamo di fronte una moto dalle prestazioni superlative, sempre maneggevole anche in condizioni di guida estreme e a velocità massime costanti più elevate.

In genere la pecca dei veicoli elettrici è nella tenuta del motore sul lungo periodo. Niente paura per le due ruote Zero che invece garantiscono fino a 317 chilometri di autonomia grazie al pacco batterie Z-Force con tecnologia delle celle avanzata agli ioni di litio. Per l’esattezza si parla di 317 chilometri di autonomia nel ciclo urbano e di 158 chilometri di autonomia in autostrada grazie all’accessorio Power Tank.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>