La Dakar e il Sud America

di t-punch Commenta

Sta per prendere il via la manifestazione Campionato Nazionale Turismo

 Da ormai quattro anni la Dakar non è più solo africana, con le sue tappe in Perù, Argentina e Cile. La ex maratona africana è oggi saldamente presente nel territorio sudamericano con molti vantaggi, che non hanno per nulla sminuito la manifestazione, anzi, la hanno arricchita, tanto che la nuova formula non ha nulla da invidiare alla vecchia, e trova addirittura più estimatori.


La forza della formula Africa più Sud America trova infatti proprio nel nuovo continente percorsi tecnicamente più vari, diversi, che non intaccano la decennale tradizione della Parigi-Dakar. Anche se l’impatto emotivo e ambientale è nettamente diverso e il confronto tra i due continenti è praticamente impossibile, il Sud America è riuscito ad entrare subito nel cuore degli appassionati, grazie alla varietà dei terreni di sfida.

Ducati riscopre le gare di durata
Ducati e Super Bike

Il panorama ambientale, le alte quote che questa terra offre, e la diversità pur sempre immersa in una natura comunque selvaggia, hanno subito dimostrato di essere altrettanto valide di quanto offerto dal continente africano. La grande differenza che si può trovare tra un percorso e l’altro inoltre hanno aumentato le difficoltà ma anche esaltato la bravura dei piloti, passati dalle piatte distese sassose e dalle dune africane dove l’acceleratore è sempre al massimo ad una guida in cui tutte le componenti della moto e tutta la destrezza del pilota sono sotto pressione e devono dimostrare il massimo. Le Ande in questo offrono tutte le opportunità per tracciati variati e caratterizzati da pendenze, curve e difficoltà tutte nuove rispetto alla vecchia Dakar.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>