Superbike: addio tra Ducati e Team Althea?

di t-punch Commenta

Ancora incerto il futuro della Ducati in Superbike

Tra le novità per il Campionato Superbike 2013 ci sarà probabilmente il divorzio tra la Ducati e il Team Althea, consumato in questi giorni non senza qualche vena polemica a suo di script su Facebook, il nuovo comunicatore di tam tam su internet che sembra ormai il preferito anche dai personaggi famosi che intendono cosi spiegare i loro punti di vista. Dopo le dichiarazioni sui giornali che farebbero presupporre un problema economico, ecco apparire un commento di Genesio Bevilacqua, Team Manager Althea, che parla di una richiesta della Ducati di utilizzare un solo pilota, escludendo Davide Giugliano per correre con il solo Carlos Checa.


Da Bevilacqua quindi sarebbe arrivato un secco rifiuto a lasciare a casa il pilota italiano, ma si susseguono altre notizie, provenienti da addetti ai lavori vicini alle due squadre, come quella di Ernesto Emmi secondo cui invece il vero motivo dietro la strana richiesta di Borgo Panigale risiederebbe nella sua volontà di abbandonare totalmente la Superbike, in quanto richiederebbe un notevole sforzo economico per lo sviluppo della deludente Panigale 2012, addirittura inferiore alla sua stessa precedente 1098. E i costi di sviluppo sono da rapportare alle ben 4 moto ufficiali impegnate nel campionato. Inoltre l’acquisizione della Infront da aprte della Dorna avrebbe spezzato i rapporti tra le due squadre.

Ducati riscopre le gare di durata
I problemi della Ducati Panigale

A contrastare quest’ipotesi le dichiarazioni di conferma da parte della Ducati per Carlos Checa, ancora sotto contratto. La rossa chiarirà tutto in settimana, e tra le voci più suggestive gira anche quella di un suo impegno diretto nel campionato, ipotesi totalmente in antitesi con quella di Emmi.
Se cosi non fosse e la rossa decidesse di continuare le collaborazioni con i team non ufficiali, in prima fila ci sarebbero una Panigale ParkinGo o o il team Batta. Ma Bevilacqua assicura che il suo team e Ducati correranno insieme l’anno prossimo. Insomma, non resta che attendere per conoscere gli sviluppi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>