Home » Ritorno al passato, Lamborghini Gallardo a trazione posteriore

Ritorno al passato, Lamborghini Gallardo a trazione posteriore

Per gli amanti delle emozioni forti, per i nostalgici del sovrasterzo violento una vera goduria potrebbe rappresentare la futura Lamborghini Gallardo LP560-2.
Nonostante dal debutto della Diablo, la casa di Sant’Agata Bolognese abbia praticamente dotato tutti i modelli successivi della trazione integrale, e la vicinanza con Audi non ha fatto altro che rafforzare questa scelta, è molto probabile che la prossima Gallardo venga proposta anche in versione a due ruote motrici.

Questo modello dovrebbe derivare dalla Superleggera, l’edizione limitata a 350 esemplari della Gallardo, rispetto alla quale perderà ulteriori 50 chilogrammi grazie all’uso massiccio della fibra di carbonio per la realizzazione di molti particolari.

Una versione estrema, destinata a quei piloti dotati di una eccezionale sensibilità di guida, capaci di domare le reazioni di vero toro, mai metafora potrà essere più azzeccata. Per rendere ancora più emozionale la LP560-2 verrà adottata una scatola cambio robotizzata che garantirà cambiate fulminee, a tutto vantaggio di prestazioni e divertimento (in pista).

Per quanto riguarda il motore, questo verrà mutuato dalla Gallardo “normale”, quindi il V10 da 5.2 litri e 560 cavalli che abbinato alla cura dimagrante della LP560-2 assicurerà scatti fulminei e notevoli scariche di adrenalina.


Il prossimo salone di Francoforte, in programma per il prossimo settembre 2009, dovrebbe essere il luogo prescelto per il debutto di questo modello, che se confermato, farà certamente la felicità di un cospicuo numero di palati raffinati, amanti delle emozioni forti.

Lascia un commento