Verstappen vince in Spagna: agli altri poteva andare peggio

di Alba D'Alberto Commenta

Le Mercedes perdono 43 punti in questo GP di Spagna nel senso che escono di gara al primo giro per un contatto tra Rosberg ed Hamilton. Il gioco lo conducono Ferrari e Toro Rosso e per un attimo sembra che Kimi e Seb abbiano tutto tra le mani. Poi la sorpresa. 

Arriva Verstappen e brucia i ferraristi sul tempo diventando il più giovane pilota ad essere salito sul primo gradino del podio della F1. È figlio d’arte ma questo non toglie che sia stato magnifico. Kimi Raikkonen, secondo posto di giornata, commenta così la sua gara:

La partenza è andata male, ho fatto pattinare troppo le ruote quando ho rilasciato la frizione, sono riuscito a recuperare alcune posizioni nelle prime curve e poi ho raggiunto Max senza troppe difficoltà. La macchina si comportava bene e la velocità era buona, ma una volta che ti trovi ad inseguire un’altra vettura per molti giri questo non aiuta le gomme e mi mancava un po’ di grip e di carico aerodinamico. E’ stata dura rimanergli vicino, non ho mai veramente avuto una buona occasione per attaccarlo in uscita dall’ultima curva, perchè in quel punto era molto veloce. E’ un pò un peccato arrivare così vicino alla vittoria e poi non riuscirci, ma dopo un fine settimana difficile dobbiamo in qualche modo essere felici di questo risultato. Come squadra continueremo ad impegnarci al massimo per vincere e quando abbiamo un fine settimana difficile come questo dobbiamo restare in lotta e prendere comunque punti. Max ha meritato questa vittoria, e per me non è una sorpresa: già lo scorso anno aveva fatto un ottimo lavoro e ora, con una macchina migliore, è riuscito a vincere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>