Formula 1, si va alla scoperta del nuovo tracciato di Zanvoordt in Olanda

di Gtuzzi Commenta

Finalmente arriva una di quelle corse che strizzano l’occhio alla novità. Stiamo parlando del nuovo concorso di Zandvoort, dove per la seconda volta nella storia si corre un Gran Premio di Formula Uno. Tra le principali caratteristiche di questo nuovo tracciato troviamo il fatto di avere una spiaggia molto vicino, senza dimenticare il vento, che può diventare una grande incognita per via del fatto che può trascinare tanti granelli direttamente sulla pista.

C’è una notevole curiosità sopratutto per i banking, che si caratterizzano per avere un’inclinazione pari a circa 19 gradi. Il Gran Premio di Spa ha lasciato un gran numero di interrogativi e un bel po’ di delusione: così, la Formula Uno torna immediatamente in pista ed è un ottimo modo per lasciarsi alle spalle polemiche e critiche. 

La pandemia ha impedito che il circuito olandese di Zandvoort potesse essere battezzato già l’anno scorso. In realtà, come dicevamo in precedenza, non si tratta di un esordio a tutti gli effetti, dal momento che si è corso su questo tracciato già nel 1985. Nello specifico, sono le curve 3 e 14 a rappresentare le principali attrazioni, visto che hanno un banking pari a 19 gradi. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>