Diversamente Disabili in moto

di t-punch Commenta

Nasce l'associazione che riporta a correre i motociclisti disabili.

Questa è la storia dell’Associazione Di.Di. Diversamente Disabili, fondata per far tornare in sella i motociclisti resi disabili da un grave incidente e che è riuscita ad organizzare un piccolo campionato a cui parteciperà anche Marco Lucchinelli almeno nella gara d’apertura, il 23 marzo sul circuito di Binetto.


L’idea e il merito di questa associazione riconosciuta come Onlus è di Emiliano Malagoli e Matteo Baraldi, due piloti invalidi per incidenti in moto. Emiliano ha visto amputarsi la gamba al di sotto del ginocchio e Matteo il braccio sopra l’articolazione ma questo non gli ha impedito di tornare a correre e grazie a questa esperienza hanno appena fondato l’Associazione Di.Di. Che sta già attirando persone e riscuotendo successo. È il grande entusiasmo contagioso di Emiliano e Matteo, spiega il dottor Claudio Costa, il famoso fondatore della Clinica Mobile nel mondiale di
MotoGP e Superbike, che ha portato alla realizzazione di questa iniziativa. E il dottore porta lo splendido esempio di Alex Zanardi che dalla sua tragedia ha saputo trovare una forza interiore ed una felicità che non avrebbe potuto avere senza il grave incidente che lo ha privato delle gambe.

Il Team Gresini si presenta a Milano
Test MotoGP Austin: primo giorno

Marco Lucchinelli ha aderito all’iniziativa, curioso di vedere Emiliano e Matteo in pista ed ha già prenotato l’aereo per Bari. Marco Lucchinelli è entusiasta di incontrarli: “Da Bologna è una bella trasferta, ma la faccio volentieri perché con quello che gli è capitato questi due ragazzi anziché sentirsi degli invalidi scendono in pista e danno del filo da torcere a piloti che hanno gambe e braccia sane.”
Insieme alla prima gara europea di motociclismo riservata esclusivamente a piloti disabili infatti, che si terrà nel weekend del 23 e 24 marzo a Binetto, si affianca anche una gara per piloti normodotati a cui parteciperanno anche Emiliano Malagodi e Matteo Baraldi per sfidare Lucchinelli. L’Associazione Di.Di. e il Trofeo Disabili gireranno sui principali circuiti italiani insieme alla Bridgestone Cup con gare uniche a cui parteciperranno insieme piloti con protesi e piloti normodotati ma con classifiche separate. Si parte il 21 aprile a Misano. Gli appuntamenti della collaborazione tra il Team Di.Di. A il Bridgestone Challenge saranno il 16 e 17 marzo per i test ad Imola, il 21 aprile a Misano; il 9 giugno a Imola; il 7 luglio ancora a Misano; l’8 settembre a Vallelunga e il 6 ottobre al Mugello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>