Ferrari Roma, alla scoperta della nuovissima GT di Maranello

di Gtuzzi Commenta

Quando si parla di dolce vita è impossibile non pensare alla nuovissima Ferrari Roma. Si tratta del modello numero cinque che lo storico marchio italiano ha presentato nel corso di quest’annata, se includiamo anche l’ibrida SF90 Stradale.

Ferrari Roma svelata a novembre nella capitale

E questo nuovo modello non poteva che essere presentato proprio nella capitale, esattamente al cospetto del Capo dello Stato Sergio Mattarella, che ne ha ammirato la perfetta combinazione tra innovazione tecnologica e uno stile più unico che raro durante lo scorso mese di novembre.

Una vettura che ha tratto ispirazione anche dalle mitiche prime generazioni degli anni Sessanta, anche se fino al momento della presentazione ben poche informazioni erano state svelate. Finalmente, però, c’è la possibilità di scoprire molti più dettagli, come ad esempio il gruppo motopropulsore che è stato completamente rinnovato, grazie all’introduzione del cambio a 8 rapporti. Interessante anche la presenza del Manettino a cinque posizioni, una novità che non ha eguali per quanto riguarda la gamma Gran Turismo Ferrari, oltre che un rapporto tra peso e potenza che non ha eguali in tutto il segmento.

Dando un’occhiata alla componente motoristica, si può notare tutto il grande lavoro che è stato svolto da parte del marchio Ferrari. Infatti, la nuova Ferrari Roma può contare sulla spinta di un propulsore V8 turbo da 620 cavalli. Interessante la presenza di nuovi profili dell’albero a camme, così come l’introduzione di un sensore di velocità che ha lo scopo di effettuare la misurazione della rotazione della turbina. In questo modo, ne permette l’incremento del regime massimo di più di 5000 giri al minuto.

Impossibile non citare anche l’inserimento del Gasoline Particulate FIlter: si tratta di un filtro a matrice chiusa che punta necessariamente a garantire il rispetto delle più importanti e stringenti norme a livello di contrasto all’inquinamento in ambito europeo. Questo nuovo filtro ha la capacità pure di catturare il particolato che viene generato da parte della combustione del propulsore termico. Ebbene, tra i suoi principali scopi troviamo ovviamente quello di garantire che tale applicazione non vada a disturbare l’esperienza di guida sotto alcun aspetto.

Ottima scelta anche quella di introdurre un nuovo cambio a doppia frizione e 8 rapporti, che è stato migliorato per quanto riguarda le dimensioni e lo spazio occupato, visto che è stato reso decisamente più leggero (un calo di ben 6 chilogrammi) in confronto alla precedente trasmissione a sette marce. Questo nuovo cambio a doppia frizione offre la possibilità di diminuire i consumi e di rendere ancora più fantastica l’esperienza alla guida di tale vettura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>