Verso la BMW Serie 8

di Gabriele Commenta

Sembra proprio che la Serie 8 diventerà una realtà concreta, è stato infatti affidato alla divisione Motorsport di realizzare una nuova ammiraglia...

Sembra proprio che la Serie 8 diventerà una realtà concreta, è stato infatti affidato alla divisione Motorsport di realizzare una nuova ammiraglia dal tono sportivo, derivata dalla concept CS vista per la prima volta al Salone Auto di Shanghai.

Si prevede che il marketing BMW per questa nuova auto rispolveri dagli archivi la serie 8, una avveniristica coupé quattro posti con motorizzazioni di grossa cilindrata, prodotta dal 1990 con un discreto successo e che era motorizzata con propulsori V8 da 4 e 5 litri.




Accantonato momentaneamente il progetto della supercar M1, altra evocazione di una mitica sportiva bavarese, la divisione Motorsport si dedicherà allo sviluppo di questa nuova auto per metterla in competizione nel nuovo segmento aperto dalla Mercedes CLS e che presto si popolerà di altre vetture di prestigio come Porsche e Aston Martin.

La versione definitiva della probabile Serie 8, azzardiamoci a chiamarla per comodità, monterà probabilmente una unità 6.0 litri V12, che potrebbe derivare dal V10 della M5 e sviluppare tranquillamente oltre 500 cavalli.

In BMW annunciano che la nuova Serie 8 non vedrà la luce prima del 2010, quindi molto dopo la commercializzazione delle rivali che per quel periodo annunciano già evoluzioni addirittura verso propulsioni alternative alla benzina.

E’ probabile che questo timing così cauto sia una mossa strategica per una irruzione a sorpresa nel mercato del prossimo anno.

Difatti in Motorsport hanno comunicato che molte parti della nuova auto saranno in comune con la recente Serie 7 e questo taglierebbe notevolmente i tempi, e i costi, di sviluppo

Gabriele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>