Alfa Romeo Giulietta restyling nuove foto spia

di Alessandro Bombardieri Commenta

415694_7022_big_2013-alfa-romeo-giulietta-restyling-3

Sul sito web di Quattroruote sono state pubblicate nuove foto spia dell’Alfa Romeo Giulietta restyling, già vista una decina di giorni fa. In queste nuove immagini si possono però cogliere meglio le lievi modifiche che saranno presentate a settembre al Salone di Francoforte 2013.


Tutte le novità saranno nella parte anteriore dell’auto, non a caso ci sono ancora camuffature sulla zona dei fendinebbia e sulla griglia frontale. Al posteriore non dovrebbe cambiare assolutamente nulla rispetto al modello attuale. Dalle nuove foto si notano anche il nuovo grigio metallizzato opaco della Quadrifoglio Verde ed un inedito azzurro metallizzato.

Non dovrebbero essere apportate solamente modifiche a livello esteriore, infatti si parla di un quadro strumenti completamente rivoluzionato, oltre che di inedite combinazioni di tessuti e colori. Dovrebbe essere aggiornato anche il propulsore 2.0 JTDm-2 da 140 CV, che sulla nuova versione di Giulietta potrebbe arrivare a sviluppare 10 CV extra. Alla Giulietta d’altra parte non servono grosse modifiche, dal momento che si tratta di un modello di buon successo: nel 2012 sono state vendute quasi 70.000 esemplari al mondo, e perciò sarebbe inutile e forse anche controproducente cambiare troppo.

La Giulietta è stata la seconda classificata al premio Auto dell’anno 2011. In Italia è stata eletta Auto Europa 2011 dall’Unione Italiana Giornalisti dell’Automotive durante il Motor Show di Bologna 2010, inoltre la redazione di autoappassionati.it ha premiato la Giulietta come Best Car of 2010. Nel dicembre del 2010 la Giulietta è stata premiata in Francia come Compact Car of the Year durante il concorso Trophèes L’argus, ed anche in Repubblica Ceca con il premio Czech Republic Car of the Year 2011. Si è inoltre aggiudicata il prestigioso premio Die Besten Autos conferito dalla rivista specializzata tedesca Auto Motor und Sport, ed è stata eletta novità dell’anno 2011 dai lettori della rivista italiana Quattroruote.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>