Incidenti stradali, e se capitasse all’estero?

di Alba D'Alberto Commenta

Un incidente stradale è sempre un episodio da gestire con lucidità e freddezza soprattutto se ad essere danneggiate sono soltanto le vetture ma i passeggeri, per fortuna, possono considerarsi illesi. Ma se l’incidente avvenisse all’estero? Sapremmo davvero come comportarci?

Immaginate di essere una donna che notoriamente conosce pochissimo i comportamenti al volante (alimentiamo i luoghi fin troppo comuni sulle donne al volante ma soltanto per scherzo!), è facile comunque che sappia dov’è il modello da compilare per il CID, la famosa constatazione amichevole della quale si approfitta anche per raccogliere i dati sulla controparte.

Se però l’incidente avviene all’estero cosa bisogna assolutamente sapere? Sicuramente che prima di partire è necessario capire se la polizza stipulata copre anche dagli incidenti nei Paesi che si visiteranno e se è prevista anche all’estero l’assistenza oppure una serie di coperture particolari attivate soltanto oltreconfine.

 

Il problema si risolve comunque stipulando una polizza ad hoc che funzioni soltanto per la durata della vacanza. 

All’estero, qualora si fosse coinvolti in un sinistro, sarà opportuno rilevare i dati dell’altra o delle altre vetture coinvolte sperando che abbiano la Carta Verde, valida anche in Marocco e Turchia, che consente la circolazione in alcuni Stati che hanno sottoscritto gli accordi internazionali.

Secondo la direttiva 2009/103/CE ed il Codice delle Assicurazioni Private, il cittadino italiano danneggiato può conseguire il risarcimento direttamente in Italia.

Qualora il veicolo straniero che ha causato il sinistro sia sprovvisto di copertura assicurativa, il risarcimento sarà seguito dalla CONSAP, Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici che copre i rischi della collettività non risarcibili dai normali meccanismi contrattuali.

A livello internazionale quindi, gli automobilisti sono tutelati ma è necessario scattare foto e girare video sul luogo dell’incidente per mettersi al riparo da ogni contestazione, usando questi documenti multimediali come prova nei riguardi della compagnia assicuratrice.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>