Manutenzione della macchina – cosa fare e non fare

di Redazione Commenta

Innanzitutto è bene distinguere tra manutenzione ordinaria e revisione periodica. Quest’ultima espressione si riferisce ad una pratica obbligatoria per legge che si deve far eseguire dal proprio meccanico di fiducia la prima volta dopo quattro anni e, successivamente, una volta ogni due anni. Invece in questa breve guida, ci si riferirà a degli interventi che è consigliabile ripetere con frequenza per mantenere efficiente il proprio veicolo.

 

Tra questi interventi, si menzionano il cambio dell’olio e quello dei filtri e il tagliando. Quest’ultimo consiste in una verifica delle componenti di un’auto per stabilire quali di esse necessitano di essere sostituite.

Alcuni esempi

Per cominciare, bisogna controllare lo stato di usura degli pneumatici, oltre che utilizzare quelli corretti per le differenti tipologie di strade. Per esempio, per le superfici di strada con neve e ghiaccio si devono utilizzare degli pneumatici invernali. Inoltre, bisogna sostituire gli anelli di gomma con un valore di pressione del pneumatico inferiore a quella ottimale, per evitare che si usurino maggiormente e più in fretta. Un altro elemento da non trascurare è il liquido di raffreddamento, il cui livello deve essere costantemente verificato. Se si ha una macchina alimentata a diesel, bisogna monitorare il filtro antiparticolato perché continui a ridurre efficacemente le emissioni inquinanti del motore.

Pulizia degli interni dell’auto

Oltre a dotarsi di detergenti e igienizzanti specifici per i sedili, il volante, i cruscotti e i finestrini, ci sono altri modi per assicurarsi che gli interni della propria auto siano e rimangano ben puliti. Per esempio, lasciare dei mozziconi di sigaretta negli appositi vani comporterà un carico extra di lavoro per rimuovere la cenere. Un carico extra di cui invece si può fare a meno ricorrendo a delle alternative alle sigarette, attualmente in commercio. Come le bustine di nicotina disponibili su Snusdirect, oppure i cerotti da applicare sulla pelle e le gomme da masticare, anch’esse a base di nicotina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>