Semafori, dal 2018 i contasecondi compariranno su tutte le strade italiane

di Gtuzzi Commenta

semafori contasecondi

A partire dal prossimo anno, un gran numero di semafori che si trovano dislocati su tante strade italiane potranno contare su una novità molto interessante. Stiamo facendo riferimento allo sviluppo e all’applicazione dei contasecondi. Dallo scorso 19 dicembre, infatti, hanno fatto la loro entrata in vigore delle nuove disposizioni approvate nello scorso mese di aprile dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Contasecondi sui semafori, era ora!

Le nuove norme vanno a disciplinare sia l’omologazione che l’installazione di quelle strutture denominati countdown. Pensate che i contasecondi sui semafori vennero introdotte ben sette anni fa. Tanti di questi sistemi sono stati provati in fase sperimentale già da quattro anni in diverse città. In realtà, si tratta di tecnologie che in tanti altri Paesi europei sono già ben consolidate.

Migliorano la sicurezza dei pedoni, ma non solo

I contasecondi sui semafori sono una di quelle innovazioni tecnologiche che danno un gran contributo alla sicurezza dei pedoni, ma non solo. Infatti, va a proteggere anche gli automobilisti da delle multe particolarmente salate, prese magari per colpa di gialli un pò troppo rapidi. E, inoltre, si tratta di dispositivi che fanno bene anche all’ambiente, dal momento che permettono di migliorare anche la qualità dell’aria in zone che sono spesso suturate di traffico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>