Yacht San Lorenzo SL94

di Francesco Di Cataldo Commenta

Nel primo caso il flying bridge può essere semicoperto oppure integrato con con roll‐bar e soft‐top..

San Lorenzo SL94 è uno yacht tutto italiano, progettato presso il cantiere di Ameglia a La Spezia che combina eleganza, equilibrio, innovazione e grande contemporaneità per quanto riguarda le linee dominanti dell’imbarcazione.

Il design esterno riprende le linee compositive del SL104, infatti possiamo notare alcuni importanti inteventi sulla linea della cintura e sulla composizione del fly e della poppa, molto simili al modello presentato precedentemente dalla flotta San Lorenzo. Il SL94 però stupisce in innovazione grazie agli oblò a scafo regolari, ampie vetrate e un flying bridge disponibile in due versioni personalizzabili, pensate per accontentare anche i clienti più esigenti.



Nel primo caso il flying bridge può essere semicoperto oppure integrato con con roll‐bar e soft‐top per accogliere nel più totale relax e confort tutti gli ospiti di questo meraviglioso yacht.
La novità assoluta però riguarda senza dubbio il fly, infatti risulta essere molto più grande rispetto a quello che possiamo trovare in imbarcazioni di queste dimensioni e può essere personalizzato con differenti elementi di arredo.

Dal punto di vista tecnico la poppa è stata progettata in modo non convenzionale, infatti si apre per rivelare un capiente garage, in cui alloggia un tender di 4,50 metri per baglio che non ostacola in nessun modo le due scale laterali che collegano al portellone, al pozzetto e alla spiaggetta.
Gli spazi interni sono stati disegnati da Francesco Paszkowski che ha deciso di utilizzare per questo yacht materiali ricercati senza rinunaciare ad uno stile sobrio e moderno. I legni sono tutti naturali e trattati tridimensionalmente, infatti le pareti sono in rovere sbiancato, i pannelli sono laccati con lo scopo di ottenere un effetto metallescente e gli elementi di arredo in legno hanno un piacevole effetto “tessuto”.

Il salone è caratterizzato da ampie vetrate ed è completamente separato dalla sala pranzo, infatti è chiuso da due porte verso il salone e due porte verso la cucina in modo da avere uno spazio molto intimo e riservato per i commensali.

La cucina è predisposta a pruavia e oltre a fornire tutti gli elettrodomestici fondamentali per la conservazione e la preparazione dei cibi contiene la dinette dell’equipaggio, raggiungibile dagli ospiti mediante una scala collocata proprio a fianco della dinette stessa. Sottocoperta troviamo una cabina armatoriale al centro, una cabina VIP e due cabine per gli ospiti con letti singoli. La cabina dell’armatore è semplice ed accogliente, con doccia compenetrata e angolo studio a destra della nave,mentre dal punto di vista tecnico la San Lorenzo SL94 può viaggiare ad una velocità massima di 29 nodi e una di crociera a 26.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>