Ecclestone sulla diversa empatia di Mercedes e Ferrari

Qual è la grande differenza tra la Mercedes e la Ferrari? Che se la prima smettesse di vincere, perderebbe anche la simpatia che accompagna il brand. Cosa che non accade con la Ferrari che anche dal secondo posto riesce a radunare attorno a sé moltissimi tifosi convinti.

Ecclestone, un uomo contro: prima Todt, adesso Mercedes e Ferrari

Quando si è lontani dalle piste è facile che la Formula 1 si sviluppi tutta attorno alle polemiche e così capita che le esternazioni del patron Ecclestone diventino il non plus ultra della discussione sui temi automobilistici. Eppure questo uomo contro, che se la prende prima con Todt e poi con Mercedes e Ferrari, ha qualcosa da dire. 

Il Bernie pensiero raccontato da Sky Sport

Bernie Ecclestone, patron della F1 è senz’altro un personaggio di spicco nel panorama motoristico. Sono in tanti ad invidiargli la calma e l’autorità con cui gestisce i difficili equilibri che si producono nel Circus. Sky Sport ha messo insieme una serie di dichiarazioni che possono essere esemplificative del Bernie pensiero. 

Ecclestone parla della Ferrari e non è tenero

Secondo Bernie Ecclestone, Marchionne sarebbe terrorizzato dal fatto che il Cavallino potrebbe fornire power unit al team Red Bull. In questo modo infatti darebbe una mano agli avversari ma rischierebbe di danneggiare la Ferrari. Ecco la dichiarazione di Ecclestone e i termini della questione. 

Ecclestone accusa la Mercedes di aver avuto l’aiutino

Ecclestone non è nuovo a dichiarazioni opinabili che non fanno altro che alzare un polverone attorno a quella o quell’altra scuderia. Per la prima giornata del campionato 2015 di Formula 1, l’obiettivo è stata la Mercedes. Ecco la dichiarazione senza mezzi termini, rilasciata ai microfoni di Sky. 

Qual è la storia dei pass per la F1 di Ecclestone?

Ormai Ecclestone è anziano e questo può voler dire almeno un paio di cose: primo che ha l’anzianità giusta per permettersi anche delle gaffe, secondo – valido nel suo caso – ha l’esperienza sufficiente per ritenere che soltanto quelli come lui hanno il diritto di passeggiare nella griglia pre gara. 

Ecclestone propone il ritorno ai motori aspirati V10

Ecclestone è una furia, un vulcano di proposte che per quanto possano essere contestate, rappresentano le basi della rivoluzione della Formula 1. L’ultima proposta, in ordine cronologico, è quella legata al ritorno ai motori aspirati V10 già a partire dal 2016. Una proposta che sarà discussa anche nelle sedi che contano. 

Fota-Fia, vicini ad una soluzione?

fota

Si tratta per trovare una soluzione tra Fota e Fia, ancora in subbuglio a causa delle nuove regole che vuole introdurre Max Mosley nel circus della F1. La Fota, che ora raggruppa tutte le scuderie attuali tranne Williams e Force India, ha scritto una lettera ufficiale indirizzata al presidente della Fia Max Mosley ed al patron della F1, Bernie Ecclestone, nella quale si dichiara pronta a sedersi ad un tavolo per cercare di trovare assieme una soluzione al problema.

La Fota, scrive così nella lettera, crede che sia giunto ormai il tempo per trovare una soluzione capace di salvare questo sport e si augura che la Fia prenda come un passo avanti molto deciso della Fota questa lettera, una volontà seria a trovare una soluzione convincente.