Smart, verrà lanciato a Roma il progetto Ready to charge

di Gtuzzi Commenta

Smart

Già pronta per poter essere parcheggiata, così come per la ricarica. Smart elettrica è senz’altro una vettura perfetta per poter contrastare lo smog e l’inquinamento di una città estremamente caotica come la Capitale. È altrettanto vero che il futuro dei mezzi di trasporto di questo genere è legato in modo indissolubile ad una rete di servizi così come ad un’infrastruttura che sia sotto ogni punto di vista efficace, ma che ovviamente sia anche diffusa.

Smart ed Enel x presentano Ready to charge

L’obiettivo è quello di riuscire a garantire il soddisfacimento di ogni necessità da parte di chi sfrutta tale forma di mobilità. Smart punta all’introduzione di un servizio completamente innovativo, che prende il nome di “Ready to charge”, nato grazie alla collaborazione con Enel X, il comparto di Enel che si occupa di sviluppare prodotti innovativi e soluzioni digitali.

Il nuovo servizio arriverà anche a Genova, Milano e Firenze

In poche parole, “Ready to charge” non è altro che un insieme di infrastrutture che permettono la ricarica ad utilizzo pubblico. Il progetto verrà presentato a Roma, ma nel giro di qualche mese dovrebbe arrivare anche a Genova, Milano e a Firenze. A Roma sono già stati realizzati ben 96 parcheggi convenzionati: ciascun parcheggio, in qualche mese, verrà dotato da due fino a otto punti di ricarica con una potenza che arriverà fino a 22 kw per la ricarica smart in meno di 60 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>