Opel Insignia Sport Tourer OPC: foto spia

di Redazione Commenta

la Insignia Sport Tourer OPC sarà animata da un V6 di 2.800 cc. di cilindrata, capace di erogare ben 320 cavalli..

Guardando con noncuranza le immagini di questa Opel Insignia Sport Tourer viene spontaneo pensare che il paparazzo abbia preso un abbaglio specificando che si tratti della potente versione OPC.

Ma un’attenta analisi dei dettagli di questa auto ci fa subito ricredere e ci rendiamo conto che non siamo al cospetto di una Sport Tourer comune.


Un segno tangibile quanto celato sono le grosse pinze dei freni Brembo, fanno infatti capolino dai raggi dei grossi cerchi in lega, dai quali è possibile pure scorgere dischi forati auto ventilanti di diametro generoso.

Un tale sovradimensionamento dell’impianto frenante è innegabilmente indice di una accresciuta potenza specifica e quindi delle prestazioni.


Le altre tracce della trasformazione in OPC della Opel Insignia Sport Tourer sono da ricercarsi nel disegno dei paraurti, chiaramente ispirati alla GTC Concept Coupé; i paraurti installati sull’auto del servizio ospitano grandi e vistose prese d’aria, dotate di griglie dall’inconfondibile tono sportivo, e donano una maggiore aggressività alla Insignia, specie all’avantreno.

Ovviamente la sigla OPC non sta ad indicare soltanto l’adozione di un bodykit più incisivo ma soprattutto una motorizzazione spinta, quasi estrema. Questa tesi non verrà ovviamente smentita da quello che troveremo sotto il cofano motore; la Insignia Sport Tourer OPC sarà animata da un V6 di 2.800 cc. di cilindrata, capace di erogare ben 320 cavalli. Una potenza impegnativa che verrà gestita dal nuovo differenziale Haldex AWD.

La versione definitiva di questa wagon molto attraente verrà probabilmente presentata al prossimo Salone di Francoforte nel mese di Settembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>