Le altre dichiarazioni dei piloti in vista di Silverstone

di Alba D'Alberto Commenta

Si sa che adesso la sfida iridata è tra Lorenzo, Rossi e un Marquez in forte ascesa pronto a cogliere in fallo gli avversari. La Yamaha è molto veloce ma non riesce ad essere costante nel rendimento. La Honda invece ha la costanza anche se le performance non sono ancora al pari degli avversari. 

C’è da chiedersi se sia più facile che la Honda cresca fino a prevaricare sulla Yamaha o sia più facile che Rossi e Lorenzo lottino insieme per arginare gli avversari. In fondo la lotta potrebbe essere comodamente gestita in famiglia con un titolo iridato che cambia casco ma non squadra.

Abbiamo già considerato la preoccupazione di Rossi e le speranze di Lorenzo, adesso possiamo valutare le dichiarazioni degli altri piloti prima dell’appuntamento clou del fine settimana: il motogp di Silverstone.

Marquez per esempio continua a credere nella sua ascesa e con l’ostentata sicurezza prova anche a mettere pressione agli avversari. Dice lo spagnolo della Honda:

La verità è che il ritmo tra me e Jorge è abbastanza simile, vediamo domani di fare un altro step per andare più forte, anche se lui sta guidando con molta confidenza e noi dobbiamo provare a stare con lui facendo un altro passo in avanti per poi lottare in gara domenica.

Meno convinzione in casa Ducati: Dovizioso per esempio analizza così le difficoltà di Silverstone

Non è stata una giornata facile, ma credo sia stato così un po’ per tutti, anche perché le condizioni della pista sono difficili a causa della presenza di avvallamenti e buche. Silverstone è una pista piuttosto complicata da interpretare perché è più larga delle altre e permette più di una linea, però di positivo c’è che abbiamo sicuramente un buon margine di miglioramento

E Iannone che ha rimediato una caduta nelle prove libere conferma quanto detto dal compagno di squadra:

E’ stata una giornata abbastanza strana, soprattutto a causa della caduta che ha rallentato il lavoro del mio team, ma comunque sono riuscito a segnare un buon tempo utilizzando la gomma da gara usata e lo stavo ancora migliorando prima della scivolata. Adesso dobbiamo analizzarne le cause per verificare se le modifiche che avevamo apportato abbiano creato qualche problema, o se la scivolata sia stata provocata da una buca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>