Il Mondiale Superbike cambia orari

di Alba D'Alberto Commenta

Il Mondiale di Superbike aspira a raggiungere un posto di riguardo tra le competizione sportive che animano i week-end degli appassionati di motori per cui si è deciso di cambiare gli orari.

Le due gare che prima erano concentrate tra mattino ed ora di pranzo della domenica, saranno divise in due giorni, il sabato e la domenica allo stesso orario, le 13. Secondo le analisi degli esperti, questa nuova organizzazione, è da valutare positivamente per l’audience televisivo.

Ma le novità non finisco qui, sembra infatti che sarà introdotta la formula Superpole anche per la Supersport (medie cilindrate) che sempre in ottica 2016 aveva già subito una stretta sul regolamento tecnico per ridurre i costi e diventare vero trampolino di nuovi talenti verso la top class. I nuovi orari sono così riassunti anche dalla Gazzetta dello Sport:

La Superbike andrà in pista il venerdì con due sessioni da un’ora ciascuna (invece di 45 minuti) alle 10.15 e 13.30. Sabato mattina ci sarà una sessione di prove alle 8.45 (appena quindici minuti) cui seguirà la Superpole: prima fase alle 10.30, la seconda alle 10.55. Alle 13 il via di gara-1. Domenica si comincerà con il warm up alle 9.25 (15 minuti), alle 13 partenza di gara-2 preceduta dalla Supersport alle 11.20 e dalla Coppa del Mondo Stock 1000 alle 14.20. Le gare spalmate in due giorni, negli intenti del promoter Dorna, sono congeniate per aumentare il pubblico del sabato e trasformare il week end in uno show che conterrà anche iniziative promozionali gestite direttamente dalle Case: concerti, presentazione di nuovi modelli, incontro tra pubblico e campioni.

Tanto per fare qualche anticipazione diremo che il Mondiale Superbike partirà il 28 febbraio a Phillip Island (Australia), in calendario 14 GP con tappe italiane a Imola (1 maggio), Misano 19 giugno e Monza il 24 luglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>