Sanyang Italia, presentazione fuori dagli schemi per i nuovi modelli

di gianni puglisi Commenta

Sanyang Italia ha deciso di presentare i suoi nuovi modelli Maxsym 400 e Joymax 300 Z + attraverso due spot differenti da quello che ci si aspetterebbe da un’azienda del mondo Automotive e il risultato è qualcosa che esce fuori dagli schemi ma che conquista a prescindere dal target di riferimento.

Autori di questi piccoli gioielli Publy e ISAY che hanno deciso di puntare sull’ironia e sui social network per poter conquistare una fascia di mercato che fino ad allora non sapeva di aver bisogno uno scooter per viaggiare in città.

È proprio puntando sul potenziale cliente sempre messo da parte che è possibile ottenere i risultati migliori. E la campagna pubblicitaria così pensata, grazie al contributo di due influencer di rilievo come Luca Vecchi e Svevo Moltrasio, è la carta vincente con la quale Sanyang Motor conferma ancora una volta di essere avanti coi tempi.

Parliamo di un brand che è sempre stato capace di mettere il potenziale compratore al primo posto e in questo caso il “ritornello” non cambia: quattro anni di garanzia e di assistenza stradale sono come una coccola che non aspetta altro di avvolgere coloro che vorranno fare degli scooter del marchio il proprio mezzo di locomozione.

Puntare su un distacco da ciò che è classico nel settore automotive poteva essere un rischio: nella realtà dei fatti si è rivelato la carta vincente proprio perché è stato qualcosa di inaspettato, sia per location che per messaggio.

Questo perché nonostante l’approccio differente rispetto a quello tipico degli spot del settore è stato possibile mostrare tutte le caratteristiche e le qualità dei prodotti in questione: è stato semplicemente esposto in modo differente ma non per questo meno efficace.

Entrambi gli spot si basano su botta e risposta relativi alle peculiarità degli scooter, il tutto caratterizzato da scene divertenti surreali. Come ha spiegato Gianluca Pontecorvo, chief strategist di ISAY, “Confrontarsi con la produzione di uno spot è sempre una sfida elettrizzante” e non si può dargli torto quando sostiene che l’Agenzia sia riuscita “a realizzare un prodotto di alta qualità che potrà avvicinare SYM al suo target“.

È stata Infatti proprio la freschezza e l’ironia con la quale gli spot sono stati pensati a rappresentare lo strumento adatto per conquistare tutte quelle categorie di potenziali compratori che, fino ad ora, non erano stati sufficientemente attratti dagli scooter di media cilindrata.

Sanyang Italia è voluta uscire fuori dagli schemi e per questo ha vinto.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>