L’usato delle moto deve essere garantito

di Alba D'Alberto Commenta

Quando si acquista una vettura, un’auto o una moto, l’obiettivo è quello di mettere in garage una vettura che funziona perfettamente. Ma se per questioni economiche si andasse alla ricerca di un veicolo usato? Anche in quel caso non bisogna mai pensare di accontentarsi perchè l’usato va garantito. 

La garanzia sull’usato dipende dallo stato della moto. Quando le due ruote hanno un passato di soli due anni, pochi chilometri e una carrozzeria perfetta, la garanzia copre tutto. Ma se in concessionaria ci finisce una moto che ha 10 anni e parecchi chilometri, la garanzia è diversa e deve essere l’acquirente a chiedersi: per cosa devo usarla questa moto?

Lo “stato d’uso” al momento dell’acquisto della moto è essenziale. Si tratta di un documento che riporta il giudizio del venditore sulle condizioni delle varie parti della moto (motore, freni, impianto elettrico etc.). Quelle in buone condizioni saranno sicuramente coperte dalla garanzia, le altre escluderanno la copertura. Se tutto resta sul vago e sufficiente, dal venditore sarà difficile ottenere questo documento. È quasi peggio che maneggiare auto e moto d’epoca.

Se la moto non funziona e l’avete acquistata da un concessionario, è lui che deve rispondere dei malfunzionamenti. La moto usata, al momento della vendita, deve funzionare perfettamente: se ci sono dei problemi li deve risolvere il concessionario, senza che il consumatore paghi le riparazioni. Anzi, se le riparazioni vanno per l lunghe, è possibile addirittura chiedere il rimborso.

Da ricordare che se la moto ha meno di due anni sarà coperta anche dalla garanzia ufficiale della Casa, diversa da quella del venditore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>