Il futuro Ducati nelle competizioni

di t-punch Commenta

Nessuna reazione ancora da parte di Ducati alle brutte gare nello sport

Il risveglio di Valentino Rossi al debutto della MotoGP sulla Yamaha, sta ponendo forti interrogativi, anche se prematuri, sulla Ducati, sul suo passato ma soprattutto sul suo futuro, dopo la partenza non solo del Dottore, ma anche di altri due big del reparto corse, Filippo Preziosi e Gabriele del Torchio. Max Biaggi nelle nuove vesti di commentatori ha visto un Valentino resuscitato, e molto probabilmente dalla moto, mentre la Ducati non è stata capace di trattenerlo con un progetto concreto. Per Preziosi sicuramente l’abbandono per motivi di salute è stato forzato, mentre Del Torchio sta ancora definendo il suo passaggio in Alitalia, ma la cosa sembra fatta. L’Audi ancora non sembra aver sviluppato una valida alternativa, almeno per quest’anno.


Ducati ha perso tre big in pochi mesi, ma sembra non reagire al momento. Si tratta inoltre di 3 posizioni chiave, ancora vacanti, se cosi si può dire, visto che ci si aspetterebbe delle sostituzioni all’altezza. Certo, non dovrebbe assolutamente l’Audi ad essere biasimata per queste tre partenze eccellenti, e poi la casa tedesca in genere lascia molto spazio alle sue aziende, intervenendo quasi sempre solo a livello finanziario.

Preziosi lascia la Ducati
Campionato SBK

Ci si comincia però ad attendere un qualcosa di più dai tedeschi, un annuncio, un nuovo programma che faccia tornare Borgo Panigale ai vertici dello sport, sia in MotoGP che in SBK, dove le cose non vanno meglio con il mezzo minuto di distacco che separa Carlos Checa dal dominio Aprilia. Alla prima gara infatti solo un 7° posto e un 8° posto a più di 30 secondi dal primo sono una vera debacle.
Il lavoro da sviluppare è già enorme quindi per i due responsabili attuali del reparto corse, Bernhard Gobmeier ed Ernesto Marinelli ma per il momento la Ducati si puo rallegrare dagli andamenti sul mercato di serie, molto positivi per lei, anche se la mancanza di vittorie nello sport potrebbe incidere sul futuro anche della produzione di serie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>