Alla Volkwagen piace l’ibrido con la Passat Gte

di Redazione Commenta

Anche la Volkwagen strizza l’occhio agli ambientalisti e dimostra di essere un’azienda attenta alle emissioni, innovativa e propensa all’innovazione tecnologica che mira all’abbattimento dei consumi e delle emissioni.

La Passat Gte Volkswagen è soltanto l’ultima delle vetture in grado di far viaggiare i passeggeri senza produrre inquinamento. È una macchina ad emissioni zero. Stiamo parlando dell’ottava generazione della famosa berlina e station wagon che ha caratterizzato tanto l’azienda tedesca. Adesso tutti parlano soltanto di questa variante ibrida plug-in che riesce a combinare l’attenzione all’ambiente e le emissioni zero con i consumi ridotti e le prestazioni sportive. In fondo è un po’ come abbattere i pregiudizi riguardo le vetture ecologiche. Da sempre, infatti, si ritiene che le macchine ecologiche per essere davvero tali debbano fare delle concessioni importanti alle prestazioni.

 

La Volkswagen Passat Gte ottiene invece ottimi risultati per via dell’abbinamento del motore elettrico con il motore turbo benzina a iniezione diretta TSI 1.4 da 156 Cv. Dalla combinazione tra questi due motori si ottiene una potenza di 218 Cv da sfruttare. I consumi sono praticamente vicini allo zero perché si parla di valori inferiori a 2,0l/100 km di carburante con emissioni di 45 g/km di CO2.

Un altro luogo comune dedicato alle vetture ecologiche è la loro tenuta che si potrebbe esprimere in termini di autonomia nel viaggio. Con la Passat Gte si riesce anche a sfatare questo mito perchè l’autonomia complessiva beneficia di valori record: con un serbatoio di 50 litri e una batteria completamente carica, si riescono a percorrere complessivamente 1000 chilometri.

Interessante anche la dotazione tecnica: cambio Dsg a tripla frizione a 6 rapporti e 4 modalità di funzionamento: E-mode, Hybrid, Battery charge e Gte. Sembra un sogno, è vero. E se poi indugiassimo sulle prestazioni della modalità sportiva scopriremmo che con questo assetto si riesce a scattare da 0 a 100 chilometri orari in meno di 8 secondi, raggiungendo poi una velocità massima di oltre 220 chilometri orari. Alla faccia delle ecologiche lente e mosce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>