Tre successi indimenticabili firmati da Ayrton Senna

di Alba D'Alberto Commenta

Senna conosciuto anche come Magic nell’ambiente della Formula1, ha fatto associare al suo nome un buon numero di successi, tre dei quali possono essere considerati epocali e storici. A vent’anni dalla scomparsa di questo campione proviamo a vedere quel che ci resta di lui.

Ayrton Senna è senz’altro uno dei piloti più eroici della formula 1 e il fatto che sia morto proprio durante un gran premio ha contribuito a far scrivere il suo nome nell’olimpo dei piloti. Alcuni dei successi targati Senna sono rimasti nella storia e abbiamo provato a selezionarne soltanto 3.

Il primo è senz’altro il Gran Premio del Portogallo nel 1985. Senna conquista la Pole con la Lotus-Renault 97T davanti a Prost che è il suo rivale di sempre. Conquista la gara dominando dal primo all’ultimo giro e correndo sotto una pioggia battente. In quell’occasione ha conquistato anche lo Slam grazie al giro più veloce. Senna in quell’occasione doppiò tutti i piloti in gara tranne l’italiano Michele Alboreto alla guida delle Ferrari. Alboreto fu secondo sul traguardo.

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=SVZ1aJSrBKc]

Senna, sempre molto abile sul bagnato, ha conquistato una vittoria schiacciante anche nel Gran Premio del Brasile nel 1991. In patria ha trionfato con una prodezza incredibile. È riuscito a partire dalla prima fila e poi a comandare sulle Williams di Mansell e Patrese. Il bello di quella gara è che dopo una serie di duelli con gli avversari, Ayrton vide saltare tutte le marce basse del suo cambio restando soltanto con la sesta funzionante. La guida fu devastante ed epica e Magic tagliò il traguardo tra urla di dolore ed emozioni di tutti i tipi.

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=w6x4R1FiI9M]

Il terzo capolavoro è quello collezionato nel Gran Premio d’Europa dove Senna in un minuto e 38 secondi è riusito a rimontare tutti sbarazzandosi con sorpassi incredibili di Schumacher, di Wenlinger e delle due Williams. Tutto in meno di un minuto e mezzo.

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=SwuE73pU0dY]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>