Montezemolo al Board F1 fermato da Marchionne

di Alba D'Alberto Commenta

Marchionne non ha soltanto intenzione di azzerare il lavoro fatto da Montezemolo portando una ventata di rinnovamento nella Ferrari ma ha intenzione di mettere anche i bastoni tra le ruote al suo predecessore che cerca di ricavarsi un nuovo ruolo e un nuovo spazio nella Formula 1. Ecco cosa è successo al Board del Circus. 

È probabile che quella tra Marchionne e Montezemolo sia una vera e propria guerra fredda. Montezemolo ha lasciato la guida della Ferrari a favore di Marchionne e non si sono sentite dichiarazioni sue riguardo la nuova presidenza e il ritmo che è stato impresso al Cavallino che ha cambiato il suo organigramma in modo radicale accogliendo Vettel e Vergne rispettivamente come pilota e collaudatore.

Montezemolo non si è fatto sentire perché forse era impegnato a trovare un modo per succedere ad Ecclestone, per diventare il manager della FCA. Adesso, secondo alcune indiscrezioni apparse sui quotidiani nazionali sembra che Marchionne abbia impedito al suo predecessore la scalata al Board F1. Tanto che poi, due giorni fa, l’azionista che controlla la Formula One Managemente ha annunciato la conferma di Ecclestone come CEO.

Una sorpresa visto che negli ultimi mesi si era pensato di sostituire anche per ragioni anagrafiche – Eccllestone ha già 84 anni – il patron del Circus ed era circolato il nome di Montezemolo. I quotidiani nazionali citando delle fonti inglesi e tedesche hanno detto che il veto su Montezemolo è arrivato proprio dalla Ferrari e dal suo presidente Marchionne. Montezemolo è stato poi nominato di fretta amministratore non esecutivo nel Consiglio d’Amministrazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>