Le convinzioni di Haas per l’avvio del campionato

di Alba D'Alberto Commenta

Ci avviciniamo in modo molto deciso alla prima fase di test della F1 e sappiamo già che in questa stagione ci sarà in pista una bella novità, un nuovo team, quello di Haas che sembra nascere dalle ceneri di altre scuderie meno fortunate ma promette una crescita costante nel tempo. 

Se siete alla ricerca di una nuova squadra per cui fare il tifo in formula 1, fate attenzione alla proposta di piloti e alle soluzioni motoristiche della squadra americana di Haas. Dopo i trionfi della Nascar la F1 sarà difficile ma non vuol dire che sia impossibile dimostrare di poter vincere qualche gran premio. L’obiettivo della squadra che per il 2016 avrà una power unit Ferrari, è quello di essere presente in modo serio in una competizione molto esclusiva.

Sono sicuro che commetteremo tonnellate di errori, li correggeremo e saremo meglio preparati per ciascuna gara. E dopo 21 gare saremo pieni zeppi di informazioni di cosa ci serve sapere. E si farà ancora meglio.

Queste le parole del patron della Haas Automation che dal produrre macchine utensili adesso è passata alla F1 guadagnando molto anche in termini di notorietà. Dice Gene Haas:

“La notorietà è aumentata, il marchio è più conosciuto e si vendono più macchine. Fa tutto parte del nostro piano, questo tipo di notorietà non è acquistabile con nessun tipo di pubblicità attuale, questo ci permetterà di vendere i nostri prodotti nel resto del mondo. Me ne sono accorto a Madrid e Città del Messico, tutti ci chiedevano della Formula 1 e dei nostri prodotti, l’interesse per questa categoria è enorme, soprattutto fuori dagli Usa”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>