L’analisi delle prove libere di Seb e Kimi

di Redazione Commenta

Le prove libere di Spa sono state il solito tripudio Mercedes ma la Ferrari, hanno detto, stava sfruttando la particolarità del circuito belga per mettere poi mano agli aspetti aerodinamici della vettura. Le qualifiche non sono andate meglio ma sulle prove libere sia Seb che Kimi hanno qualcosa da dire. 

Vettel sa di dover battere il ferro quando è caldo per cui adesso che la Ferrari ha dimostrato di essere cresciuta più di tutte le altre scuderie, bisogna fare in modo che i progressi trovino riscontro anche in una vittoria in pista. Raikkonen, invece, dopo aver saputo che il Cavallino intende rinnovargli il contratto ancora per un anno, vorrebbe sdebitarsi con la dirigenza migliorando la sua performance.

Eppure la Ferrari si ritrova per ora a prendere nota dei successi della Mercedes con la pole di Hamilton e la velocità di Rosberg, anche se il tedesco durante le prove se l’è vista brutta per l’esplosione della ruota. Le dichiarazioni dei piloti comunque fanno intuire la grinta che Seb e Kimi vogliono portare in pista a Spa.

Sicuramente è piacevole riprendere il campionato dopo il grande risultato dell’ultima gara, ma dobbiamo continuare a tenere i piedi per terra. Siamo su un altro circuito, con condizioni diverse, e come sempre faremo del nostro meglio. Oggi non è stata una delle nostre giornate migliori e abbiamo faticato a trovare il ritmo giusto, ma penso che domani si possano fare dei passi avanti. Dobbiamo farlo se non vogliamo trovarci decimi sulla griglia di partenza. Oggi non ero del tutto soddisfatto del comportamento della macchina, ma sono sicuro che per domani l’avremo messa a punto e sarà una giornata migliore.

Queste le parole di Vettel cui fa eco un Raikkonen più soddisfatto, anche perché è stato più veloce del compagno di squadra:

La giornata non è andata male, anche se lo svolgimento del programma è stato in parte condizionato dalle bandiere rosse, ma così è stato per tutti e alla fine siamo comunque riusciti a portare a termine il lavoro. Abbiamo sofferto il blistering sugli pneumatici anteriori e questo ovviamente non è stato ideale, ma neanche un disastro, perché possiamo fare molto per evitarlo. Domani cercheremo di dare il meglio e vedremo cosa si può fare per domenica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>