#forzajules, il web in ansia dopo l’incidente di Bianchi

di Alba D'Alberto Commenta

Il pilota francese della Marussia Jules Bianchi è ancora in condizioni critiche dopo l’incidente di domenica nel GP di Suzuka in Giappone. È stato operato e respira autonomamente ma le polemiche sono tante.

Jules Bianchi, a 9 giri dalla fine della gara, è uscito di pista ed è finito con la sua monoposto su una gru che era a bordo pista per soccorrere un altro mezzo incidentato qualche minuti prima del suo schianto. Con l’incidente il pilota francese ha rimediato un terribile trauma cranico. Non sono stati mandati in onda i replay del fuori pista ma si è capito immediatamente che la situazione era critica. Immediato il sostegno dei tifosi in rete a colpi di hashtag su Twitter, spopola #forzajules.

Jules Bianchi è stato portato in ospedale, intubato perchè non respirava autonomamente e poi operato per quattro ore. Il pilota della Marussia, stando alle dichiarazioni di Craig Slater a Sky, non è stato sottoposto ad un secondo intervento e adesso è in terapia intensiva.

Nella tarda giornata di oggi potrebbe essere diramato un nuovo comunicato per approfondire le sue condizioni di salute. Lo staff medico sta aspettando che arrivino in Giappone i suoi genitori. La squadra, intanto, chiede ai tifosi pazienza e comprensione per la delicatezza del momento. Gli altri piloti discutono delle condizioni dell’asfalto a Suzuka.

Ecco la dichiarazione della squadra:

“Dopo l’incidente che ha coinvolto Jules Bianchi nel corso del GP del Giappone al circuito di Suzuka, la Marussia desidera ringraziare tutti per il grande sostegno e manifestazioni di affetto per Jules e la squadra in questo momento molto difficile. Per quanto riguarda le comunicazioni relative alle condizioni mediche, rispetteremo le volontà della famiglia di Bianchi. Pertanto, chiediamo pazienza e comprensione per quanto riguarda ulteriori aggiornamenti medici che saranno comunicati in collaborazione con il Mie General Medical Center di Yokkaichi, quando sarà il momento. I rappresentanti del team Marussia e della Scuderia Ferrari rimarranno in ospedale per sostenere Jules e la sua famiglia.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>