Exit Warning, la tecnologia di Ford per evitare gli incidenti con i ciclisti

di Gtuzzi Commenta

Il marchio a stelle e strisce Ford sta lavorando duramente allo sviluppo di un nuovissimo sistema che ha come obiettivo primario quello di garantire un adeguato livello di protezione nei confronti dei ciclisti, rispetto al potenziale impatto con le portiere della vettura, quando vengono aperte senza prestare l’attenzione che serve.

Exit Warning di Ford, ecco come funziona

Tutti gli anni i ciclisti sono protagonisti, loro malgrado, di incidenti stradali. Spesso e volentieri, buona parte di questi derivano dall’apertura a sorpresa di una portiera da conducenti o passeggeri che non prestano attenzione a chi arriva in strada. Un fenomeno che è stato ben presto ribattezzato con la denominazione di car dooring. E i numeri sono decisamente spaventosi, dal momento che solamente nel 2018 in Germania sono stati registrati ben 3500 incidenti.

Ford ha preso la decisione di provare a diminuire tali dati il più possibile. Per questo motivo è al lavoro su una tecnologia che ha come principale obiettivo quello di salvaguardare maggiormente gli utenti che girano su due ruote. Questo sistema è stato chiamato Exit Warning e si caratterizza per riuscire ad avvisare non solo chi è all’interno dell’auto, ma anche i ciclisti, producendo una serie di avvisi, sia acustici che visivi, nel momento in cui individua che l’apertura della portiera può portare ad un incidente.

In tutti i casi di maggiore urgenza e gravità, c’è anche la possibilità che il sistema vada a bloccare in maniera repentina la portiera, nell’esatto momento in cui viene rilevata la presenza di un ciclista all’interno della traiettoria di apertura.

Exit Warning va a utilizzare i medesimi sensori che si trovano già integrati sulle diverse vetture targate Ford, che fino a questo momento sono stati sfruttati solo ed esclusivamente per la frenata automatica d’emergenza. Il sistema va ad attivarsi nel momento in cui pedoni oppure dei ciclisti finiscono all’interno della traiettoria della vettura oppure nel momento in cui si trovano nei presi dell’angolo cieco. Nel caso in cui dovesse esserci un pericolo, sia gli occupanti dell’auto che i ciclisti vengono avvisati tramite varie spie a led che hanno un colore rosso, che si trovano non solo sullo specchietto retrovisore esterno, ma anche nella zona più bassa della portiera.

L’apertura totale della portiera verrà scongiurata proprio grazie alla presenza del meccanismo di blocco momentaneo, fino al momento in cui lo stesso sistema Exit Warning andrà a valutare l’assenza di ogni tipo di pericolo nella traiettoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>