BMW ConnectedDrive Concept

di Alessandro Bombardieri Commenta

La BMW ConnectedDrive Concept è stata realizzata al centro stile guidato da Adrian van Hooydonk.

BMW ha annunciato che al Salone di Ginevra 2011 porterà un concept tutto nuovo, del quale sono state rilasciate già diverse foto, senza però nessun dato tecnico ufficiale.

Al Salone svizzero, BMW presenterà in anteprima la ConnectedDrive Concept, una roadster a due posti che sembra arrivare direttamente dal futuro, con una linea molto aggressiva e audace.

La BMW ConnectedDrive Concept è stata realizzata al centro stile guidato da Adrian van Hooydonk. L’obiettivo di questo concept è quello di portare ai massimi livelli il legame tra il guidatore, l’auto e l’ambiente.
L’abitacolo è diviso in tre livelli, che vengono separati da giochi di luce, con il verde per l’area confort, il rosso per la sicurezza e il blu per l’infotainment. Sono presenti poi porte scorrevoli in stile BMW Z1.

La casa bavarese ha montato il sistema Vision ConnectedDrive, che trasmette al conducente tutte le informazioni necessarie su un Head-Up display 3D, posizionato accanto ad un quadro strumenti programmabile.

Un display è disponibile anche per il passeggero, e potrà essere usato per gestire musica e la navigazione. Nei fari anteriori e posteriori sono presenti delle microtelecamere, che forniscono al conducente tutte le informazioni sul traffico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>