Bmw 745e, ecco come l’ammiraglia si trasforma in ibrida plug-in

di Gtuzzi Commenta

Tra i nuovissimi modelli ibridi che sono stati lanciati sul mercato troviamo anche la nuova Bmw 745e, che fa parte della gamma Serie 7 da poco svelata. Si può considerare davvero un ottimo mix tra le varie tecnologie e la ricerca, ma rappresenta pure la base su cui il marchio tedesco ha intenzione di costruire le nuove generazioni.

Bmw 745e, ecco le caratteristiche della nuova ibrida

Nonostante chiaramente la situazione mondiale sia di grande emergenza, ecco che la nuova Bmw 745e è stata da poco svelata. La Serie 7 si può considerare una vera e propria missione per il marchio tedesco. Tutto merito della sua linea estetica estremamente forte e decisa, con un’eleganza all’avanguardia e un funzionamento che è tutto fuorché classico. Insomma, si può considerare come una sorta di vera e propria base per le future vetture che faranno parte dell’alta gamma di lusso del colosso bavarese.

Anche la nuova Bmw 745e, infatti, ha le caratteristiche dell’ammiraglia con un animo tipicamente sportivo, ma in questo caso si tratta di una versione proposta con motorizzazione ibrida, il cui prezzo è stato fissato intorno ai 106720 euro.

L’intera gamma è stata messa a disposizione in due varianti, ovvero quella che si caratterizza per avere un passo corto e quella, invece, con passo lungo. Le differenze? Molto facili da intuire, visto che quella principale è la lunghezza, pari a 14 cm. Tra i vari dettagli che sono stati in tutto e per tutto rinnovati troviamo sicuramente anche la calandra anteriore, che adesso è più larga di ben 50 mm e caratterizzata da una cornice singola, che va ad occupare molto più spazio (+40%) in confronto a prima.

Concentrandoci ancora sull’anteriore troviamo un focus maggiore sull’aerodinamica, visto che l’efficacia che caratterizza le varie prese d’aria dei freni è stata curata di più, con la localizzazione dei deflettori air curtains, che vanno a garantire maggiore protezione ai passaruota, limitando notevolmente le varie turbolenze, rendendo più agevole il tragitto e, al contempo, diminuendo notevolmente i vari consumi.

Anche gli interni sono stati oggetto di una rivoluzione profonda e completa, anche se chiaramente emerge fin da subito la solita, grande cura per i dettagli per la qualità, sempre molto alta, dei materiali. Sono stati messi a disposizione un gran numero di optional, come ad esempio i listelli idi legno, come anche delle versioni particolari dei tessuti per i sedili, tra cui non dobbiamo dimenticare anche l’originalissimo exclusive nappa. Interessante, a livello tecnologico, la presenza del Bmw lite cockpit professional di serie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>