Mercato dell’auto 2022: le proiezioni in base ai trend del 2021

di Gtuzzi Commenta

Cosa c'è da sapere a proposito delle tendenze sul mercato dell'auto 2022

Il mercato dell’auto “non se la sta passando bene” in questi ultimi anni. Già da alcuni anni il numero delle immatricolazioni annue è in costante calo; nel corso del 2020 e del 2021 la situazione è ulteriormente peggiorata e il nuovo anno non è cominciato nel migliore dei modi. Le stime per i primi due mesi del 2022 parlano di un -21,1% nelle immatricolazioni; si tratta di circa 60.000 immatricolazioni in meno rispetto al 2021. Cerchiamo di capire quali sono i trend per il 2022 e il modo migliore per acquistare l’auto oggi.

Mercato dell’auto 2022

Bonus e incentivi

Cominciamo con il dire che il calo nelle immatricolazioni di gennaio e febbraio 2022 può essere correlato anche al “buco legislativo” per quanto riguarda gli incentivi promessi dal governo. In effetti solo verso fine febbraio si è legiferato per quanto riguarda il rinnovo dell’ecobonus per l’acquisto di una vettura. Chiaramente chi desiderava acquistare un’auto ha atteso che tale bonus fosse rinnovato. I trend per l’anno in corso rimangono quindi ancora incerti, anche se l’attesa è per un ulteriore calo nelle immatricolazioni. Ricordiamo comunque che ad oggi i bonus sono disponibili, fino a un massimo di 9.000 euro riconosciuti a coloro che decidono di acquistare un veicolo elettrico a basse emissioni, rottamando un vecchio veicolo.

I finanziamenti per l’auto

Per combattere il caro auto è possibile ricorrere a un finanziamento per l’auto, in modo da suddividere la spesa su più mesi o anni. Se sei interessato a questa opzione visita https://www.agos.it/finanziamenti/auto.aspx, la sezione del sito della finanziaria Agos sulla quale è possibile simulare gratuitamente il proprio prestito personale da destinare all’acquisto dell’auto e alla copertura delle spese accessorie, e anche richiederlo direttamente online (fino a € 30.000) con una semplice procedura. Grazie alle informazioni reperibili online è infatti più semplice trovare la somma necessaria per l’acquisto di un veicolo; ricordiamo infatti che uno dei principali freni alla diffusione di nuove automobili è il prezzo, che negli ultimi anni ha mostrato una costante crescita. In questo modo è possibile richiedere un finanziamento per l’auto nuova o usata, cosa che permette di trovare il prestito più adatto alle proprie esigenze. Ricordiamo inoltre che l’acquisto dell’auto con finanziamento non rallenta in alcun modo i tempi di consegna e di immatricolazione.

L’auto elettrica nel 2022

Come abbiamo visto sono disponibili incentivi ingenti, che favoriscono soprattutto coloro che prediligono vetture elettriche o ibride plug-in, quindi gli automobilisti particolarmente attenti all’ambiente. Oggi la scelta dell’auto elettrica attira molti, che però sono frenati dal costo di tali vetture e anche dalla carenza di infrastrutture per la ricarica. Tuttavia, quest’ultimo aspetto è stato risolto grazie agli incentivi per le ristrutturazioni delle abitazioni che favoriscono l’installazione di pannelli fotovoltaici e di sistemi di ricarica per i veicoli. Una soluzione particolarmente allettante considerando anche il caro energia degli ultimi mesi. Risulta però essenziale muoversi rapidamente, visto che gli eco incentivi sulle ristrutturazioni sono ad oggi disponibili solo fino a fine 2023 e solo per specifiche tipologie abitative. Scegliendo una vettura elettrica, quindi, attualmente si gode sia dell’incentivo all’acquisto, sia della possibilità di installare un impianto di ricarica a costo ridotto.

Quale auto scegliere

Se il mondo dell’elettrico non attira ancora un’ampia fetta dei consumatori italiani, è vero però che sostituire l’automobile permette non solo di inquinare meno, ma anche di consumare meno. Questo è vero per qualsiasi tipo di alimentazione si decida di scegliere. In particolare, i modelli che il mercato sembra apprezzare di più sono i SUV compatti e i crossover: vetture multi uso, con tanto spazio in abitacolo e nel bagagliaio, adatte a spostarsi nel traffico cittadino e anche per un lungo viaggio in autostrada. Per quanto riguarda l’alimentazione su cui puntare per il 2022 non è facile sbilanciarsi. Da un lato le vetture elettriche interessano una buona fetta di mercato, pur con costi per molti proibitivi; dall’altro lato sono disponibili diversi modelli con motore termico che offrono la possibilità di utilizzare come combustibile anche il GPL o il metano, particolarmente economici se confrontati con benzina o diesel. Tra le opzioni più interessanti per molti italiani possiamo indicare le vetture ibride plug-in; si tratta di veicoli muniti di motore termico e di motore elettrico. Il guidatore può decidere di viaggiare in modalità completamente elettrica, ma solo per percorsi ridotti, come ad esempio il tragitto casa-lavoro. Quando necessario però si può avviare il motore termico, che consente di affrontare lunghi viaggi senza alcun problema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>