La Ford rispolvera i modelli RS

di Redazione Commenta

Immaginate di avere la possibilità di far rivivere per un attimo la vostra macchina dei sogni, la macchina che avete sempre sognato. Bene. Sicuramente tra voi ci sarà chi ha fatto riemergere dai ricordi il design dei modelli RS della Ford. Adesso questo marchio ha deciso di rispolverare i modelli RS, revisionarli con l’ingegneria moderna e poi rimandarli in commercio. Ecco come. 

La Focus RS presto sarà possibile rivederla anche nelle concessionarie. La Ford si è messa in mente di ricrearla, costruendo un’auto globale che sarà usata per veicolare nel mondo il marchio Ford, per far rivivere le emozioni degli anni Settanta e per riscoprire in ottica contemporanea tutti i lati positivi del badge RS.

Non si tratta di un progetto vintage o campato in aria perché è stato perfino creato un nuovo Team Ford Performance dove saranno ottimizzate le competenze del Ford SVT, del Team RS e del Ford Racing. Si partirà con 12 modelli di auto globali al alte prestazioni, e 12 modelli non sono pochi, tanto che Ford ha deciso di prendersi il suo tempo e saranno lanciati uno dopo l’altro da qui al 2020.

Ci sarà una linea sportiva e parallelamente anche una linea aftermarket e accessori che saranno pensati da un team mondiale. Gli appassionati si possono quindi preparare per riscoprire le varie Sierra RS Coswortj, Capri RS 3100 ed Escort RS Turbo. Tutte queste auto hanno in comune uno spirito, una tensione ideale che il vice presidente Sviluppo Prodotti Globali di Ford, Raj Nair, definisce in questo modo:

Per essere all’altezza del badge RS, un’auto non deve conoscere compromessi in termini di prestazioni e precisione nel controllo in pista, ma deve garantire il massimo piacere di guida anche nell’utilizzo quotidiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>