Assicurazione Kasko

di Alessandro Bombardieri Commenta

Cosa prevede la polizza Kasko?

La polizza Kasko copre praticamente tutti i danni provocati all’auto, è molto cara in proporzione alla sola Rc Auto però questo tipo di copertura può risultare molto utile in alcune situazione, come per esempio sulle auto molto costose.

A differenza della Rca che copre i danni causati a terzi, la Kasko copre anche i propri danni, vale a dire i danni provocati alla propria auto, in sostanza la compagnia risarcisce anche se a commettere l’incidente è stato l’assicurato.


Per fare qualche esempio, la Kasko copre i danni da ribaltamento dell’auto, i danni dovuti ad uscite di strada e così via. Si può addirittura ampliare la copertura della Kasko, andando a coprire per esempio anche danni causati da rivolte, atti vandalici, eventi atmosferici ecc. ovviamente con aumento del prezzo della polizza.

Solitamente le compagnie, oltre alla Kasko completa, propongono una mini Kasko, che copre i danni causati da incidenti con altri veicoli, ma non quelli provocati da soli.

La copertura massima della Kasko si ha con la Kasko a valore intero, che copre ogni tipo di danno provocato al veicolo. Invece la formula primo rischio assoluto stabilisce un massimale, non legato al valore dell’auto. La primo rischio relativo prevede un massimale fissato in proporzione al valore dell’auto. Infine la copertura a secondo rischio oltre ad un massimale calcolato in base al valore del veicolo, propone anche una franchigia, che solitamente è abbastanza alta.

Al giorno d’oggi tutte le compagnia offrono la polizza Kasko, quindi il consiglio è quello di fare un preventivo assicurazione per vedere se conviene o meno aggiungere questa polizza alla Rca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>