Assen: “Lorenzo è in forma, anche troppo!” parola di Rossi

di Redazione Commenta

Rossi ha detto di voler mettere nella sua teca personale il decimo titolo mondiale ed ha iniziato bene questa stagione, tranne per il fatto che negli ultimi quattro gran premi si è “svegliato” Lorenzo e adesso sembra essere in forma, anche troppo. Rossi ad Assen scherma ma è anche un po’ preoccupato. 

Ad Assen il prossimo fine settimana si correrà l’ottavo appuntamento del Motogp. Il circuito olandese è uno dei preferiti da Rossi che ogni volta, alla vigilia delle prove libere, ripete questo mantra. In fondo il Dottore più di una volta ha detto che in fondo a lui interessa divertirsi.

Adesso Rossi ha un’incombenza in più: è chiamato a difendere il primato in classifica e in primis dal fuoco amico. Lorenzo infatti è in gran forma e punta a mettere insieme una cinquina di vittorie che lo rilancerebbe verso la lotta per il titolo iridato. Dice Rossi:

Jorge è in grande forma, un po’ troppo: nelle ultime quattro prove è stato molto forte. Per batterlo devo fare un passo avanti ed essere perfetto dall’inizio a fine. Credo che sia il circuito più vecchio in calendario. Io ho avuto l’opportunità di correre anche nell’altra pista: poi, dal 2006, si corre sempre qui e tutto è grandioso. Il percorso è molto veloce: non vai mai dritto, sei sempre in pendenza, a destra o a sinistra. Qui è sempre tutto molto difficile dal punto di vista meteorologico. Comunque, ho grandi ricordi: qui ho centrato tante grandi vittorie. Lorenzo è sempre più veloce di me nelle prove; in più ormai ci sono tante moto veloci, tipo Suzuki e Ducati, e non è facile. Partire dalla terza fila è complicato.

La preoccupazione di Rossi aumenta a sentire le parole del compagno di squadra che non sembra assolutamente intenzionato a lasciargli spazio:

Sto vivendo un periodo di grande forma, il migliore dei miei ultimi anni. La moto mi permette di tenere un buon passo durante tutta la gara, dall’inizio alla fine: per questo siamo avanti a tutti. Fisicamente sono più forte che mai: la scorsa settimana ho battuto per la prima volta nella mia vita il mio preparatore in una corsa con la mountain bike.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>