Ducati Scrambler, il 3×1 che non passa inosservato (foto)

di Redazione Commenta

Chi s’immaginava che il Motor Bike Expo di Verona diventasse l’evento internazionale che ha dimostrato di essere nell’ultima edizione? Un evento in cui ha trovato spazio la Ducati Scrambler, una moto che si è fatta in tre ed ora vi spieghiamo perché.

I numeri del Motor Bike Expo parlano chiaro: 150.000 appassionati in 3 giorni di esposizione, fanno capire quanto siano apprezzati gli espositori della kermesse veronese. In mostra ci sono state le solite produzioni di serie ma anche dei pezzi creati ad hoc per l’occasione. La Ducati ha voluto inserirsi in questo secondo filone.

La casa di Borgo Panigale ha presentato 3 special edition che prendono spunto dalla Scrambler ma poi sono state customizzate da tre differenti specialisti del settore che, a loro volta, rappresentano tre eccellenze italiane in forte espansione.

La Scrambler è stata presentata lo scorso 30 settembre a Colonia. Poi la Ducati ha dato la possibilità a tre factory di realizzare la loro special edition restando fedeli allo spirito originale della Scrambler. Per cui la milanese Deux Ex Machina ha dato il via alla Full Throttle, la meneghina Office Mermaid ha realizzato la Urban Enduro e la Classic è stata curata dalla scaligera Mr. Martini.

La Ducati Scrambler è stata dunque interpretata in tre modi diversi, tutti originali e curati nei dettagli, praticamente un regalo agli appassionati. La versatilità della moto è stata uno stimolo per i creativi che hanno potuto dare vita a tre moto diverse stravolgendo il concetto stesso di moto ma mai tradendo lo spirito della Scrambler.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>